Liguria, alla ricerca di un derby in più: anche lo Spezia in A per rivaleggiare con Genoa e Sampdoria?

Liguria, alla ricerca di un derby in più: anche lo Spezia in A per rivaleggiare con Genoa e Sampdoria?

Se gli Aquilotti confermano i pronostici, la Serie A 2020-21 avrà tre club liguri: Genoa, Sampdoria e Spezia. Non è mai successo nella storia del nostro calcio. E se in futuro la Virtus Entella…

di Redazione DDD

Eì una storia di guerra quella dello Spezia, il suo stadio, l’Alberto Picco, è intitolato, come fa notare Avvenire, ad un ragazzo che giocava a pallone e che fu costretto a partire per la guerra, sottotenente degli alpini morto sul Monte Nero, sopra Caporetto, nel fatale 1915. Poi c’è il suo scudetto, vinto dallo Spezia nel 1943-’44, il Campionato di Guerra. Lo Spezia vince, battendo anche il “Grande Torino”, poi però il titolo viene revocato dalla Federcalcio e ri-assegnato dopo tanti anni “ad honorem”, una sorta di medaglia di latta.

Lo stadio “Picco” di La Spezia

Il modello di oggi del suo allenatore, Vincenzo Italiano, è Cesare Prandelli, che lo lanciò a Verona. Oggi lo Spezia di Italiano gioca un calcio pratico, modulandosi sul 4-3-3. Il tecnico ha già un accordo con il Genoa e se sarà promosso, la Serie A 2020-21 avrà tre club liguri: Genoa, Sampdoria e Spezia. Fatto mai accaduto nella storia del nostro calcio. Per centrare l’impresa, al club del patron Volpi stasera basterà un pareggio con il Frosinone per compiere il grande salto in Serie A. E se poi dovesse crescere anche l’Entella a Chiavari…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy