Pioli e Gattuso: il doppio derby di Genoa e Sampdoria

Pioli e Gattuso: il doppio derby di Genoa e Sampdoria

Andreazzoli e Di Francesco: sosta fatale?

di Redazione DDD

La trattativa per la cessione della Sampdoria al gruppo Vialli è saltata. Per cui il presidente Ferrero, l’avvocato Romei e Carlo Osti possono ora concentrarsi solo sull’allenatore e sulla squadra. I blucerchiati sono ultimi in classifica e la sosta pare arrivata apposta per dare una scossa. Di Francesco non riesce a dare la sterzata giusta e la dirigenza doriana non può stare a guardare. Se Corte Lambruschini va su Rino Gattuso, ammesso che l’ex Milan accetti, finirebbe per prendere un tecnico su cui aveva già lavorato il Genoa prima della partita giocata e persa sabato sera a Marassi contro il Milan.

Se invece la Sampdoria dovesse andare su Stefano Pioli, reduce dalle contraddizioni fiorentine della scorsa stagione con il rendimento della squadra viola precipitato dopo il suo esonero, si porterebbe in casa un normalizzatore. Ma Quagliarella e compagni hanno più bisogno di essere rilanciati, piuttosto che normalizzati. Anche la stessa Sampdoria ha fatto un pensiero a Gattuso, dopo che Ferrero aveva parlato la scorsa estate con il tecnico calabrese. Lo scenario di ieri era però che Pioli aspettasse il Milan prima di dire sì alla Samp. Ma i rossoneri sono andati con decisione su Spalletti.

La Sampdoria accetta a questo punto di essere un ripiego? E il Genoa? Preziosi sembra meno deciso e meno veloce dei blucerchiati nella ricerca del successore di Andreazzoli. A meno che, come ieri la Samp ieri aspettava si sciogliesse il nodo Milan, sia proprio Preziosi ora ad attendere che si compia il destino di Di Francesco. Chi resterà libero potrebbe poi andare a lavorare a Pegli. Ma la sosta è lunga, non infinita. Il Genoa ha solo 2 punti in più della Sampdoria e anche il Grifone è in zona retrocessione. La situazione non ammette ritardi e nemmeno indugi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy