Sampdoria ok nel derby a distanza di coppa Italia: bene Caprari nel 3-1 di Crotone

Sampdoria ok nel derby a distanza di coppa Italia: bene Caprari nel 3-1 di Crotone

Dopo che il Genoa ha eliminato l’Imolese, la Sampdoria ha passato il turno a Crotone

di Redazione DDD

di Serena Calandra –

Passa il Genoa ma lo fa anche la Sampdoria. La squadra di Di Francesco risponde presente alla sfida a distanza, per il turno preliminare di Coppa Italia, con i grifoni di Andreazzoli, battendo il Crotone di Stroppa per tre reti ad una.

Le due genovesi non si risparmiano in termini di gol e regalano spettacolo confermando la grande voglia di protagonismo in fase offensiva. I blucerchiati assicurano la propria presenza alla fase successiva del torneo nonostante lo svantaggio iniziale, dato da una disattenzione sulle fasce ancora in fase di collaudo. A fare la differenza la destrezza di Caprari, che pareggia i conti, e l’esperienza del capitano Fabio Quagliarella, autore del vantaggio su rigore conquistato al 42’esimo. La fuga della Sampdoria si consolida al 60’ con Maroni che chiude i giochi firmando la rete del sigillo.

Nel confronto con il Genoa la squadra di Di Francesco appare meno lucida e leggermente indietro, complici anche i guai muscolari che costringono i protagonisti Ekdal e Gabbiadini a rinunciare al debutto. Fluida e pulita comunque la prestazione dei blucerchiati che dopo un inizio lento dettano i tempi sorprendendo il proprio avversario, Crotone, nettamente più incattivito della Imolese scesa in campo a Chiavari. Anche nel modulo Genoa e Samp prediligono opzioni diverse, se la prima fa la differenza testando un centrocampo folto con 5 uomini, la seconda punta tutto sul 4-3-3 con l’attacco guidato da Ramirez, Quagliarella e Caprari. “Stop and go” la filosofia adottata dal grifone per una tattica più attendista ma offensiva, “to attack” quella preferita dai blucerchiati che coprono in modo omogeneo attaccando senza stop.

Nell’analisi dei due match giocati dalle due formazioni, il Genoa vince in termini di convinzione, enfasi e carattere, la Samp rassicura con l’esperienza, grinta e razionalità, prerogative fondamentali messe a punto ulteriormente da due tecnici completamente diversi, pronti a scontrarsi il 15 dicembre quando per le due sarà già ora di derby…!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy