Verso Cagliari, Ranieri: “Keita forse recuperabile, la tradizione in Sardegna non è favorevole, cerchiamo continuità”

Claudio Ranieri verso Cagliari-Sampdoria: le dichiarazioni di oggi

di Redazione DDD

Claudio Ranieri, allenatore della Sampdoria, prossimo avversario del Cagliari, ha affrontato la conferenza stampa in vista della partita di sabato alla Sardegna Arena: “Abbiamo consapevolezza di essere in un buon momento di forma, ma lo dobbiamo dimostrare contro un Cagliari che è pericolosissimo quando attacca. Hanno fatto dodici reti, subendone qualcuna in più. Staremo a vedere se adesso Di Francesco applicherà qualche correttivo alla difesa o se continuerà a giocare in questo modo. Giocano molto bene soprattutto sulla fascia destra dove spingono molto. Noi siamo pronti. L’anno scorso a Cagliari è stata una delle nostre più belle partite, anche se poi alla fine hanno vinto negli ultimi secondi di recupero. L’importante è fare una buonissima prestazione”.

Claudio Ranieri (Photo by Marco Rosi – SS Lazio/Getty Images)

Il tema Di Francesco è entrato fra i temi pre-partita: “Ci siamo incrociati alcune volte. Lo conobbi già da giocatore. Poi è capitato due volte, una con la Roma e una qua alla Samp che ho preso il suo posto. Mi dispiace, ma il calcio è questo. Gli auguro le migliori fortune, perché per me è un allenatore preparato, con tante idee, che vuole far divertire il suo pubblico. Per me l’importante è questo. Il fatto che il Cagliari segni tanto significa che crea tanto. Io sono un allenatore che crede nel far emozionare il proprio pubblico, anche se ora non possiamo averne sugli spalti d’Italia. Per questo mi piace la filosofia di Di Francesco e gli auguro un’ottima carriera. So che quando si gioca contro il Cagliari, la tradizione non è favorevole. Se non ricordo male sono 13 anni che non si vince a Cagliari. Io credo che i numeri si possano cambiare. La loro squadra è cambiata, così come l’allenatore e il sistema di gioco. A noi interessa fare bene e chiudere bene questo inizio di campionato, prima della sosta per le nazionali”.

Ancora Ranieri su Keita e sugli obiettivi della Sampdoria: “Keita ha avuto un piccolo problema, ma valuteremo se è recuperabile. Sono comunque soddisfatto di tutta la rosa che ho a disposizione e di chi subentra dalla panchina con la voglia di aiutare la squadra. A questo punto il nostro mantra e quello dei tifosi deve essere quello di non esaltarci se facciamo vittorie contro grandi squadre, ma nemmeno deprimerci quando arriveranno le sconfitte. Nel campionato la continuità è una cosa importantissima, per cui il nostro obiettivo è di fare punti. Anche i pareggi fanno classifica e danno convinzione per lavorare bene durante la settimana. Noi giochiamo sempre per vincere con tutti, poi la cosa più importante è aver dato tutto in campo, anche se dovesse arrivare una sconfitta”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy