Conte dopo Trap e Lippi, il primo Inter-Juve da ex bianconero: la Storia dice 1 vittoria e 1 pareggio

Conte dopo Trap e Lippi, il primo Inter-Juve da ex bianconero: la Storia dice 1 vittoria e 1 pareggio

Nel corso degli anni, diversi allenatori si hanno affrontato il derby d’Italia, chi sulla panchina dell’Inter e chi su quella della Juventus… Oppure su entrambe ma in tempi differenti. E, tra coloro che hanno vissuto l’emozione, abbiamo Trapattoni e Lippi.

di Valentina Alduini

Ci siamo: è ufficialmente iniziata la settimana che porta al derby d’Italia. Infatti, domenica 6 ottobre alle ore 20.45 l’Inter ospiterà la Juventus in una sfida che si preannuncia molto calda e importante ai fini della classifica. Emozionante, dall’atmosfera magica e spettacolare, questa volta siederanno sulla panchina nerazzurra Antonio Conte e su quella bianconera Maurizio Sarri. Ma, nel corso degli anni precedenti, sono diversi gli allenatori che hanno avuto il piacere e l’onore di allenare i due club in questa partita. E, tra questi, vogliamo ricordare Giovanni Trapattoni e Marcello Lippi.

Per farlo, abbiamo deciso di ritornare indietro al loro primo Inter-Juventus sulla panchina nerazzurra. Per rivivere la prima volta di Trapattoni sulla panchina interista in un derby d’Italia giocato a San Siro, occorre tornare alla stagione 1986-1987. Se, fino alla stagione precedente, aveva allenato la Juventus, in quel momento della sua carriera si trovava a guidare l’Inter. Era il 15 marzo 1987 e si trattava del derby d’Italia di ritorno (quello di andata si disputò a Torino il 26 ottobre 1986) e, in quell’occasione, a vincere Inter-Juventus furono i nerazzurri per 2-1. Ad andare in gol furono Fanna e Garlini per i nerazzurri mentre Serena siglò l’unica rete bianconera.

A fine stagione, l’Inter di Trapattoni si classificò terza con 38 punti, 1 in meno della Juventus piazzatasi al secondo posto e 4 in meno del Napoli che si laureò campione d’Italia con 42 punti.

Passando invece all’esperienza di Marcello Lippi sulla panchina dell’Inter, ecco che ci spostiamo alla stagione 1999-2000. Dopo aver salutato la Juventus (alla quale farà poi ritorno), il tecnico toscano affrontò con i suoi giocatori nerazzurri il derby d’Italia a San Siro il 16 aprile 2000. Anche in questo caso, si trattava del match di ritorno (l’andata, disputata a Torino il 12 dicembre 1999 si concluse sull’1-0): si giocò il 16 aprile 2000 e il risultato finale fu di 1-2. Ad andare in gol per l’Inter fu Seedorf, mentre per la Juventus Kovacevic fece registrare una doppietta. In quella stagione, i nerazzurri chiusero quarti con 58 punti, mentre i bianconeri finirono in seconda posizione con 71 punti, 1 in meno della Lazio divenuta campione d’Italia.

Da quelle stagioni, è passato diverso e tempo e più di un allenatore ha avuto l’onore di sedere sulla panchina dell’Inter nel derby d’Italia. Questa volta, a San Siro, toccherà ad Antonio Conte. Il tecnico leccese, partirà dal vantaggio in classifica: l’Inter è a quota 18 punti e la Juventus a quota 16. Per lui, certamente, ci sarà un’emozione in più dati gli anni trascorsi in bianconero sia da allenatore che da giocatore. Ma, chiaramente, non si farà tradire dai sentimenti e, come i suoi predecessori, la parola d’ordine sarà per lui una sola: vincere. E, allora, non resta che aspettare per vedere come sarà la sua prima sulla panchina dell’Inter nel derby d’Italia giocato in casa propria. Davanti a se troverà i suoi supporter e quelli che, un tempo, tifavano per lui e seguivano le sue gesta in bianconero.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy