La diaspora dello Sporting Lisbona: un Tribunale portoghese condanna il milanista Rafael Leao

La diaspora dello Sporting Lisbona: un Tribunale portoghese condanna il milanista Rafael Leao

Ci sarà un passaggio successivo al Tas

di Redazione DDD

di Mattia Marinelli –

Contrattempo per Rafael e la sua famiglia: Leao è stato condannato dal Tribunale Arbitrale portoghese a risarcire 16,5 milioni di euro allo Sporting Lisbona per irregolarità nella cessione 2018 al Lille, che poi lo aveva ceduto al Milan. Il pronunciamento non è del Tas. Si vedrà quindi se l’attaccante del Milan Leao dovrà risarcire per 16,5 milioni lo Sporting Lisbona, club dal quale si era svincolato unilateralmente nell’estate 2018 a seguito delle aggressioni subite dalla squadra da parte degli ultras che fecero irruzione nel Centro sportivo biancoverde.

Alcuni giocatori del Milan hanno deciso di contribuire alla raccolta fondi lanciata dal compagno Zlatan Ibrahimovic nei giorni scorsi, “Kick the virus away”, per raccogliere fondi a favore degli ospedali Humanitas in Lombardia e Piemonte. Donnarumma e Biglia hanno contribuito con 10mila e 7mila euro. Sempre più chiara la strategia del fondo Elliott. La qualificazione alla Champions League resta un obiettivo imprescindibile. Ma rispettando i parametri: squadra giovane e con un monte ingaggi contenuto. L’ad ha visionato i tecnici capaci di lavorare con i giovani, non solo Rangnick.

La società rossonera mette un tetto agli ingaggi. Poche certezze, ma di qualità. Anche il Milan deve fare i conti con il Covid-19 che rischia di contaminare in tutti i sensi il calcio europeo, Serie A compresa. La speranza è quella di concludere l’attuale campionato. Ma nel 2020-21 non bisognerà sbagliare nulla.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy