Luca Antonini gioca il derby degli esterni: “Theo il più devastante, Young-Moses la coppia migliore”

Luca Antonini gioca il derby degli esterni: “Theo il più devastante, Young-Moses la coppia migliore”

Luca Antonini e il derby di Milano

di Redazione DDD

Luca Antonini gioca in anticipo per DDD il derby milanese degli esterni: Moses e Young per l’Inter, Conti e Theo Hernandez per il Milan: “Theo in questo momento è quello più in forma ed è il leader del Milan, da lui arrivano tutte le azioni più importanti, è il più importante dei quattro esterni del derby. Young devo dire la verita si è già integrato bene nel calcio italiano e nel sistema di gioco di Conte. Mi sembra però che Conti e Moses siano un po’ indietro in questo senso, però possono fare una mano anche loro”.

Fasce decisive? “Sì il derby si può decidere sugli esterni, Theo e Young possono fare la differenza, sul piano offensivo. Sul piano difensivo per l’Inter non cambia molto perchè sono a tre e hanno una fase difensiva rodata e compatta, il Milan invece con la difesa a 4 e con Theo che spinge tanto il rischia di sbilanciarsi un po’. Conti deve ancora tornare quello dell’Atalanta anche se qualche sprazzo si è visto.

I ricordi di Antonini: “Io ho vinto un derby con Ibra. Il derby? Ibra è importante punto, ha cambiato il Milan, ha cambiato la mentalità di ogni giocatore, adesso vedo il veleno che prima non vedevo. Certo che a 38 anni è ancora in grado di essere decisivo in un derby. Vedo l’Inter favorita il giusto l’Inter, non nettamente favorita, ha comunque assenze importanti come Lautaro e poi c’è il punto interrogativo Handanovic”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy