Milan: poker al Monza e Pioli può sorridere in attesa del mercato e dei preliminari

Milan: poker al Monza e Pioli può sorridere in attesa del mercato e dei preliminari

Dopo la bella vittoria contro il Novara nella prima uscita stagionale, il Milan di Pioli batte anche il Monza, neopromossa in Serie B

di Redazione DDD

di Valentino Cesarini –

A San Siro finisce 4-1 per i rossoneri: vittoria che serve solamente per le statistiche, ma buona la prova del Milan che mette nelle gambe minuti in vista dell’esordio in Europa League. A decidere il match sono le reti di Davide Calabria e di Daniel Maldini, intervallate dal momentaneo pareggio di Finotto, prima dei sigilli finale di Pierre Kalulu e di Lorenzo Colombo. Per quello che si è visto, forse troppo passivo per il Monza dell’ex Brocchi, che ha avuto anche due chance per portarsi sul 2 a 2, prima di crollare nei minuti finali. Assenti di lusso in tribuna il Presidente Silvio Berlusconi e il suo braccio destro Adriano Galliani, che sognavano di vivere questo match dalle tribune e non dalla tv.

Daniel Maldini, autore di una grande prestazione

Il tecnico Stefano Pioli ha regalato una ventina di minuti anche all’ultimo arrivato Brahim Diaz, spagnolo classe 1999  in prestito dal Real Madrid, che ha fatto vedere un paio di spunti interessanti. Il Milan è partito con il solito 4-2-3-1. Davanti ad Antonio Donnarumma spazio a Duarte e Bellodi centrali con Calabria e Hernandez esterni. In mezzo al campo il duo Kessie e Bennacer, mentre a supporto di Ibrahimovic il trio formato da Maldini, Paquetà e il giovanissimo Roback. Un Milan che ha fatto vedere buone trame offensive, con una condizione che sembra essere discreta. L’unica nota negativa, il goal subito su una “mezza dormita” della difesa rossonera. Duarte è apparso, come nella gara contro il Novara, un po’ in ritardo di condizione a differenza dei suoi compagni di squadra.

Meno positiva, rispetto alla prima uscita, anche la prova del giovane Roback, classe 2003: ovviamente il ragazzo deve crescere e lo farà sicuramente, soprattutto sotto l’ala protettrice del suo connazionale Ibra. Pioli può essere soddisfatto, perché nonostante le assenze dei tanti nazionali e quindi titolari nel suo Milan, la squadra ha risposto bene ai suoi ordini. Solamente un paio di curiosità sull’amichevole fra le due squadre: in 25 gare non ufficiali, il Monza non ha mai vinto contro il Milan, con l’ultimo risultato positivo dei brianzoli che risale al luglio 1991, mentre prima di ieri sera, l’ultimo incrocio fra le due squadre era datato 2015: all’epoca vinse il Milan 3 a 0 grazie alle reti di Luiz Adriano, Nocerino e Cerci. Il 4-1 in amichevole fra le due società è la seconda volta che si registra: la prima risale addirittura al 1928.

Prossimo appuntamento mercoledì, a Milanello (ore 17) contro il Vicenza, squadra che affronterà il campionato di Serie B come il Monza.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy