Parigi e Leo: l’offerta che non arriva mai e che Donnarumma non vuole

Parigi e Leo: l’offerta che non arriva mai e che Donnarumma non vuole

Gigio Donnarumma ancorato al Milan

di Redazione DDD

di Mattia Marinelli –

C’è un muro da parte di Donnarumma anti-Psg, il nome di Gigio è stato cerchiato in rosso a Parigi ma le difficoltà sono troppe, in primis i tempi, anche se la richiesta del Milan partisse da 60 milioni più bonus non ci sarebbero poi i tempi per trovare un sostituto e poi la testa di Donnarumma è già totalmente rivolta alla prossima stagione con il Milan. In ogni caso a Parigi sono sicuri, Leonardo farà di tutto per Gigio e la proprietà ha dato l’ok ma il diretto interessato non ha intenzione di lasciare, tanto che Gigio ha scritto su Instagram: “Ricaricarsi in famiglia per esordire bene in campionato”.

Dal canto suo Giampaolo a Milanello ha dato il via ai test per Udine nella partitella con la Primavera, la certezza è la difesa con i cinque che hanno sempre giocato, in attacco Castillejo e André Silva spaesati ma la bilancia pende a favore dello spagnolo, con Leao che potrebbe entrare nella ripresa. Per l’esordio contro il Milan in campionato tutto esaurito alla Dacia Arena, dove dopo Ribery alla Fiorentina è sempre più vicina la conferma di De Paul, contro il Milan ci sarà Jajalo brillante in precampionato ma non Ter Avest e Pezzella.

Sul fronte Piatek, importanti le parole di Boniek:  “Piatek pensa come i grandi, è completo e ha la testa giusta per gestire le critiche, con Giampaolo potrà crescere anche a livello individuale”. A loro volta, Leao, Duarte e Bennacer lo hanno detto in coro: “Sta nascendo un grande gruppo, con Giampaolo saremo grandi e competeremo per tutto”. Le aspettative più alte riguardano Leao e Bennacer. Per l’assistenza a Piatek, per quel che si è visto in Kosovo, Leao potrebbe proprio essere l’uomo giusto.

Intanto, il mercato Milan in uscita e quindi in entrata è bloccato, Paolo Maldini ha dichiarato: “Mercato ancora aperto perché mancano 2 settimane, priorità alle cessioni”. Gazzetta, occhio di riguardo Milan per gli esuberi, nei giorni scorsi filtrava che Boban sarebbero attesi la prossima settimana a Madrid per capire di persona le situazioni Jovic e Correa, mentre tra prestito oneroso e riscatto fra un anno l’operazione Laxalt comporta per l’Atalanta un investimento da 15 milioni di euro

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy