Senza gol a Cesena: Milan settimana di passione in vista dell’Udinese

Senza gol a Cesena: Milan settimana di passione in vista dell’Udinese

Piatek non segna e passo indietro a Cesena: proprio nella prova generale in vista del campionato…

di Redazione DDD

di Mattia Marinelli –

Per la verità anche dopo i sacrosanti complimenti per le partite con Bayern, Benfica e United lo stesso Giampaolo invitava alla prudenza dichiarando che c’era ancora tanto lavoro da fare, su Piatek il tecnico rossonero: “I nostri dati dicono che Kris ha indici molto alti di percezione della fatica, la sta soffrendo più di altri. Passare dalla maglia numero 9 alla 19? Io non sono scaramantico e penso lui nemmeno”. In ogni caso, il pistolero polacco è sotto la lente di ingrandimento della critica.

In effetti anche Arrigo Sacchi che ieri ha pranzato con il suo pupillo Giampaolo, si aspettava qualcosa in più dal Milan. Nel primo tempo la partita l’ha fatta il Cesena e nella ripresa dopo un monologo Milan con pochi effetti, i romagnoli hanno avuto l’ultima occasione con Butic. La prova generale è stata davvero brutta, ma Giampaolo invita ad aspettare: “Giocare bene in modo ambuzioso richiede tempo e cura dei particolari. C’è  bisogno di tempo, lavoro e pazienza. Questo non ci spaventa”. Primo tempo da dimenticare, migliore la ripresa. Milan senza gol e col muso lungo. Nel secondo tempo Suso e Castillejo pericolosi, una occasione per Piatek.

Intanto, per dare una accelerata alle trattative di mercato, è prevista una trasferta in Spagna da parte del direttore tecnico Paolo Maldini, un viaggio a Madrid che potrebbe avere una doppia valenza, incontrare il Real per Mariano Diaz e tentare un blitz con l’Atletico per Correa. A questo punto però, un colpo di mercato prima dell’inizio del campionato appare sempre più improbabile, Donnarumma e Suso punti fermi anche a Cesena, per André Silva urge un estimatore da 20 milioni di euro entro fine agosto.

Attenzione: si va verso un derby senza motori. Il 22 settembre Milano aderisce alla giornata senza auto e spostare Milan-Inter alle 12.30 è una possibilità, sia per praticità che per dare un segnale forte sull’uso del metrò. In ogni caso, il Milan ha lanciato la sua app per completare il proprio ecosistema digitale, disponibile su Apple e ora anche su Android.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy