DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

ddd

“Era un rigore imbarazzante”, la frase di Alvaro Morata gli costerà l’esclusione dal prossimo derby di Torino…

TURIN, ITALY - MARCH 20:  Alvaro Morata (L) of Juventus FC in action against Giuseppe Vives of Torino FC during the Serie A match between Torino FC and Juventus FC at Stadio Olimpico di Torino on March 20, 2016 in Turin, Italy.  (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Morata aveva segnato una doppietta sul campo del Toro nel 2016, ma sabato alle 18.00 allo Stadium non ci sarà...

Redazione DDD

La frase è stata: "Era un rigore imbarazzante". In quel momento l'arbitro Pasqua ha estratto il cartellino rosso. E' l'attimo in cui Alvaro Morata dice addio al derby. Nei minuti di recupero dell'1-1 col Benevento l'attaccante spagnolo si era scontrato in area con Tuia finendo a terra. Pasqua ha lasciato proseguire tra le proteste generali dei giocatori bianconeri, ma Alvaro era il più arrabbiato.

(Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Ma era proprio necessario continuare a protestare anche dopo il fischio finale? "Nel finale abbiamo avuto momenti di poca lucidità - ha detto Pirlo nel post partita - mentre dovevamo pensare solo a fare gol". Messaggio che vale anche per Morata. A questo punto lo spagnolo, che ha segnato 8 gol su 23, un terzo di tutta la squadra. sarà squalificato per la gara col Torino in programma il prossimo 5 dicembre. Proprio lui, l'uomo più in forma della squadra salterà una delle partite più importanti della stagione. Perché un derby è sempre un derby.

Potresti esserti perso