Vendita biglietti e prime avvisaglie: per i tifosi e per tutta Torino è già countdown derby

Vendita biglietti e prime avvisaglie: per i tifosi e per tutta Torino è già countdown derby

Da oggi in vendita i biglietti per Torino-Juventus del 2 novembre. Jacopo, tifoso Toro: “Non p solo una partita”, Erika, Manipolo Mole Juve: “Per noi è una partita normale”

di Redazione DDD

di Consuelo Motta –

Si avvicina il derby della Mole, il più antico d’Italia. Sabato 2 novembre, a quasi 90 anni dal primo disputato in Serie A (che risale al 24 novembre 1929), Juventus e Torino giocheranno il derby numero 199 in gare ufficiali e il 177° in Serie A, e come al solito la città piemontese è già in fermento.

Come ci arriveranno le due squadre? Calendario interessante per entrambe. Nell’ultima di campionato la Juventus ha vinto contro il Bologna, mentre il Toro, in casa dell’Udinese, ha racimolato la quarta sconfitta nelle ultime sei gare. Le prossime gare saranno altrettanto impegnative: i granata affronteranno il Cagliari in casa e poi andranno a Roma a sfidare la Lazio nel turno infrasettimanale; i bianconeri andranno invece a Lecce il prossimo weekend, e nel turno infrasettimanale ospiteranno il Genoa.

Il derby arriverà per la Juventus solo quattro giorni prima della gara di Champions League contro la Lokomotiv Mosca, e questo potrebbe mescolare le carte per un’eventuale formazione a sorpresa che Maurizio Sarri potrebbe schierare proprio in occasione della stracittadina. Che aria si respira a Torino? La solita. Il capoluogo piemontese non è famoso per l’entusiasmo, tranne in occasione del derby: in occasione del derby la città e i tifosi insabbiano la freddezza sabauda che li contraddistingue e ritrovano il fervore.

A questo proposito abbiamo chiesto a due tifosi torinesi di Toro e Juve come vivono il derby in questo periodo storico, e mi hanno dato anche il loro pronostico.

“Il clima che si respira in città nella settimana che porta al derby è sempre un po’ particolare, ovunque trovi qualcuno che ne parla. È una gara che non vale solo 3 punti, in palio c’è molto di più, ad esempio sbeffeggiare i colleghi dell’altra squadra il lunedì dopo al lavoro! La Juve è di certo più abituata alla tensione di queste partite, ma il Torino si fa trovare (quasi) sempre pronto. Non sarà una partita facile, ma è un’opportunità per dimostrare chi siamo: coloriamo la citta di granata, esponiamo le bandiere sui balconi e ci prepariamo a ribadire che Torino è stata e resterà Granata!”, dice Jacopo, grande tifoso del Toro. “Un pronostico? È sempre difficile da fare, ma il pubblico è il nostro 12esimo uomo, quindi mi sbilancio un po’ e dico: 2-1”.

Questo invece il pensiero di Erika, membro di Manipolo Mole, un gruppo di amici sempre presente allo Juventus Stadium: “Per loro rappresenta la partita della stagione, per noi è una partita normale, prendendo anche in considerazione la loro formazione e la differenza di valori. Devono mettere in campo aggressività e possesso palla. Il tifoso juventino vive il derby sempre con grande carica, cantando e sfoggiando i colori bianconeri con l’entusiasmo e la padronanza di chi è consapevole che Torino è da sempre bianconera! E questa cosa non cambierà mai. Il mio pronostico? 1-3, e il campo darà tutte le motivazioni del caso”.

La squadra di casa sarà quella granata, si giocherà quindi allo stadio Olimpico, ora Grande Torino. I biglietti sono in vendita da oggi lunedì 21 ottobre, ma non per tutti: fino al 24 ottobre potranno acquistarli solo gli abbonati e i possessori della carta Cuore Granata; la vendita libera partirà dal 25 ottobre.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy