Rosso di Seri 3.0: il calcio trita tutto e tutti, le voragini del Napoli

Rosso di Seri 3.0: il calcio trita tutto e tutti, le voragini del Napoli

Le nostre rubriche

di Serena Calandra

Nella buona e nella cattiva sorte”. Non è forse questo il detto che più di ogni altro rende l’idea di fedeltà? Coppie, amici, squadre, società insomma tutti ad un certo punto si ritrovano a fare i conti con momenti difficili da superare ma è proprio da questi che si impara a distinguere il vero dal falso, la presenza dall’assenza.

E si miei cari lettori durante l’anno abbiamo avuto modo di osservare la crisi di diversi club, in particolar modo il campionato ha messo a dura prova il carattere e la determinazione di alcune di queste realtà sportive. Abbiamo osservato le grandi difficoltà di una squadra, il Milan, che mosso dalla voglia di ritornare ad essere grande ha virato il timone puntando su un comandante esperto come Ibra; abbiamo assistito ad un esonero sconvolgente come quello che ha riguardato il Napoli: con Gattuso, il guerriero, scelto per sostituire un esperto di titoli, Carlo Ancelotti; e ancora il cambio di presidenza di due delle società da sempre protagoniste, nel bene e nel male, di un campionato vissuto nell’incertezza e instabilità, ovvero Roma e Fiorentina, passate rispettivamente nelle mani di Friedkin( magnate texano subentrato a James Pallotta) e Rocco Commisso (magnate statunitense subentrato ai Della Valle).

Zlatan riflette

Chi più chi meno ha subito la crisi del momento che senza dubbio ha condizionato risultati e classifica. La panoramica generale ci mostra come per queste squadre vi sia stata una prima parte di stagione in ombra ed una seconda nettamente in recupero. L’ultima vittoria del Milan ad esempio non ha segnato solamente un successo importante per i rossoneri ma ha soprattutto messo in evidenza quanto la forza di un gruppo possa fare la differenza se guidata dagli uomini giusti.

O ancora, la vittoria del Napoli sulla Lazio,  valida per il passaggio del turno in Coppa, ha significato un riscatto necessario ed utile ai fini di un miglioramento ancora da studiare, anche attraverso un mercato che potrebbe portare ai partenopei personalità più adeguate, pronte a tutto pur di rimettersi in gioco. Il gruppo solido e vincente della passata stagione è venuto meno. Le rivolte, punizioni, offese hanno senza dubbio creato una voragine che solo il tempo può risanare. La volontà molto spesso può fare la differenza, se uno spogliatoio è segnato più da cose negative che positive farà senza dubbio più fatica a rimettersi in piedi. A volte a fare spessore però può essere un singolo individuo, ecco perché molto spesso la prima decisione operata da una società, quando si affrontano determinati momenti, è sempre il cambio panchina.

Il Napoli ha compromesso se stesso

Discorso nettamente diverso quello che coinvolge la Roma e la Fiorentina, gli alti e bassi dei giallorossi ed i bassi dei viola vanno riscontrati nel dietro le quinte. Quando una società rivoluziona le proprie fondamenta a cambiare non sono solo le persone ma anche e soprattutto i principi. Il quarto posto di Fonseca e i suoi ci fa percepire un’aria nettamente migliore e meno toccata dal cambiamento. Diversamente, il tredicesimo dei toscani, porta certamente allarmismo e riflessioni. Dalla morte di Astori nel 2018, il club ha avuto non poche sfide da affrontare psicologicamente. Sfide che hanno richiesto un impegno maggiore ed una forza ancor più grande della forza stessa. La mancata retrocessione di quell’anno e dell’anno dopo hanno comunque messo a dura prova il carattere del gruppo che con un colpo di reni è riuscito a rimandare un verdetto amaro ma ancora oggi sempre dietro l’angolo. Nella buona e nella cattiva sorte tuttavia i viola hanno resistito confermando la propria presenza nella massima serie. La Fiorentina è l’evidenza di come un vero team, se unito, possa fare la differenza, possa fare la forza. E’ per questo motivo che Rosso di Seri gli dedica un finale migliore, regale come lo stemma che la rappresenta…!

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy