Genova, se si giocasse oggi sarebbe il derby delle ultime: a dicembre dovrà essere derby vero

Genova, se si giocasse oggi sarebbe il derby delle ultime: a dicembre dovrà essere derby vero

Il derby di Genova è ancora lontano ma, vista la situazione attuale delle due squadre, ci si chiede come arriveranno al big match tra loro che si disputerà nel mese di dicembre.

di Valentina Alduini

Tra le squadre di Serie A che non sembrano passare un momento semplicissimo, purtroppo, figurano le due liguri. Infatti, sino ad ora, Sampdoria e Genoa hanno collezionato soltanto 8 punti complessivamente. Un bottino assai magro dato anche il percorso fatto dalle due nel corso degli anni passati. Divise da 2 punti in classifica, a dicembre si scontreranno nel derby e chissà come saranno messe in quel momento. Alla luce attuale, non è affatto semplice pronosticare su ciò. Un avvio di campionato molto ostico quello che sta vedendo protagoniste Sampdoria e Genoa che potrebbero approfittare della sosta per le Nazionali per provare a ricomporre il puzzle. I blucerchiati, dal canto loro, approfitteranno della sosta certamente per scegliere l’allenatore che sostituirà Eusebio Di Francesco. Infatti, proprio nei giorni scorsi, il rapporto tra l’ex tecnico della Roma e la Samp si è esaurito.

I nomi in lizza sarebbero più di uno e, tra questi, figurerebbe anche quello di Claudio Ranieri. Ranieri che, ironia della sorte, aveva sostituito proprio Di Francesco quando il rapporto tra quest’ultimo e la Roma si concluse nel marzo del 2019. Dunque, qualora il tecnico romano dovesse realmente approdare sulla panchina blucerchiata, potrebbe trattarsi di un avvicendamento tra i due tecnici già visto… Anche se con altri colori. Invece, sull’altra sponda di Genova, ecco che sembrerebbe esserci la fiducia del club nei confronti di Aurelio Andreazzoli. Sino a questo momento, il suo Genoa ha conquistato soltanto 5 punti e, al rientro dalla sosta, dovrà vedersela con il Parma in trasferta. Una partita che potrebbe avere una duplice faccia: qualora il Genoa vincesse, porterebbe a casa 3 punti d’oro e potrebbe tranquillizzare un po’ le acque; ma, se le cose non andassero per il verso giusto, chissà che la posizione in panchina di Andreazzoli non torni in bilico.

Naturalmente, da qui al derby che si giocherà precisamente il 14 dicembre ci sono ancora diverse partite. E, sia la Sampdoria che il Genoa, avranno modo di ribaltare i risultati attuali. Ciò che potrebbe essere d’aiuto ad entrambe i club liguri per risalire un po’ la china, è il gol. Si sa, le reti sono utili a vincere ma danno anche una grossa mano a livello morale. Gli attaccanti proliferi, non mancano ne alla Samp e ne al Genoa. E, a tal proposito, viene spontaneo nominare Fabio Quagliarella. Dopo la scorsa annata, dove ha siglato ben 26 reti, ecco che per ora è riuscito a metterne a segno soltanto 2. Certo, il campionato non è ancora in fase avanzata ma l’assenza dei suoi gol, si fa sentire. Chissà che, nel prossimo match dove i blucerchiati affronteranno la Roma, l’attaccante partenopeo non riesca a segnare qualche rete pesante.

Dunque, al momento la Sampdoria è ultima in classifca a quota 3 punti mentre il Genoa è penultimo a quota 5. Pronosticare oggi le posizioni in classifica delle due liguri nel giorno del derby, come detto, è un po’ complicato. L’unica cosa certa è che ci si augura di trovarle in una situazione di maggiore tranquillita. D’altro canto, sia Genoa che Sampdoria, ci hanno abituati a dei campionati belli e a dei derby entusiasmanti. Pertanto, non ci resta che seguire i loro percorsi per vedere l’evolversi della situazione.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy