Canarie, derby brutto ma risultato pesante: 3-1 del Las Palmas sul Tenerife

Canarie, derby brutto ma risultato pesante: 3-1 del Las Palmas sul Tenerife

Si divideranno l’incasso a metà in campionato nell’unico derby che giocheranno a porte aperte Las Palmas e Tenerife, per il momento si sono affrontate in amichevole…

di Redazione DDD

Il Tenerife ha perso (1-3) contro il Las Palmas in una brutta partita a Tenerife. Solo con due gol di svantaggio e con l’ingresso di Apeh in attacco, il Tenerife ha avuto una certa  presenza offensiva. Il gol bianconero è opera di Carlos Pomares. Il primo tempo ha visto due squadre incapaci di creare occasioni da gol. Mentre il Tenerife ha avuto seri problemi a collegare la difesa con il centro campo per il possesso palla, il Las Palmas non ha avuto la pazienza di fare bene la scelta dell’ultimo passaggio quando si è presentata l’occasione. Il 19enne Enzo Loiodice è stato il migliore nella squadra di Gran Canaria. L’attaccante francese è stato molto attivo nella ricerca del pallone lungo e nella pressione sui centrali avversari. Bruno Wilson, che ha fatto il suo debutto da giocatore di Tenerife, ne ha sofferto. Né da una parte né dall’altra ci sono state occasioni da gol nei primi quarantacinque minuti, in un primo tempo noioso.

Dopo l’intervallo, il Las Palmas ha trovato il gol al 46esimo minuto. Rober González ha battuto Adrián Ortolá, per lo 0-1. Il Tenerife ha reagito, ma l’autorete di Kirian Ledesma ha consentito al Las Palmas di raddoppiare. La notizia peggiore per il Tenerife non è stata il risultato. Jacobo González ha dovuto lasciare il campo di gioco dopo un duro colpo con Maikel Mesa. Tutto indica una lesione al setto nasale del giocatore importante dei biancoblu. La reazione del Tenerife è arrivata al 79esimo minuto. Carlos Pomares con un tiro da fuori area ha messo il pallone in porta. Partita riaperta, ma il Tenerife non ne ha approfittato, tanto che il Las Palmas ha segnato su rigore il gol del 3-1 nel recupero.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy