Derby catalano, Il Girona vince in rimonta nello stadio dell’Espanyol: prima sconfitta in casa per la capolista

Il Girona si è ripreso da un momento di crisi e ha battuto (1-2) la capolista Espanyol in Segunda Division: prima sconfitta casalinga in questa stagione. Gli albirrojos a mano libera si sono guadagnati la vittoria nonostante l’assenza di Sylla e Stuani. I “pappagalli” hanno pagato per la loro eccessiva sicurezza.

di Redazione DDD

Lo stadio dell’Espanyol è caduto. per la prima volta in questa stagione. Vittoria enorme nel derby per il Girona di Francisco in quello che è probabilmente lo stadio più difficile della Seconda Divisione. Ciò che ha tenuto in partita l’Espanyol è stata la sua qualità superiore. Embarba e Raúl de Tomás, Batman e Robin della squadra, non hanno smesso di mettere nei guai il portiere avversario Juan Carlos, anche se la squadra, in generale, non stava bene come al solito. Sul piano collettivo e del gioco d’assieme, infatti, meglio il Girona. La chiave di tutto è stata che la cabina di regia dell’Espanyol non era fluida. Né Sergi Darder distribuiva il gioco come al solito, né Melendo o David López sono stati trascendentali.

Eppure il Girona, per quanto attaccasse, all’inizio non sfondava. L’assenza di Stuani e Sylla ha lasciato in attacco il giovane Pachón, che aveva spirito, ma poco altro. Prima dell’intervallo, Raúl de Tomás ha portato in vantaggio l’Espanyol grazie a un gran passaggio di Embarba e sembrava che questo sarebbe stato il preludio di un trionfo per gli uomini di Vicente Moreno. E invece rimonta finale del Girona: Bárcenas all’83esimo ha fatto un gran gol sul quale Diego López non poteva far nulla e Cabrera, pochi minuti dopo, ha atterrato Santi Bueno: rigore che Samu Sáiz ha trasformato in vittoria.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy