Due espulsioni e due rigori: derby all’Andria – Brindisi non più capolista e divieto ai tifosi del Foggia

Due espulsioni e due rigori: derby all’Andria – Brindisi non più capolista e divieto ai tifosi del Foggia

Andria-Brindisi 3-2. Il Foggia toglie il primato in classifica al Brindisi nel girone H di Serie D. Niente tifosi foggiani nel prossimo derby Brindisi-Foggia

di Redazione DDD

Un derby intenso con cinque reti e tanti episodi: lo ha vinto la Fidelis Andria. I biancazzurri hanno battuto il Brindisi 3-2, completando la rimonta dopo l’immediato svantaggio iniziale e sottraendo il primo posto agli avversari nel girone H di Serie D. Grande protagonista il centravanti biancazzurro Palazzo che ha siglato una doppietta, prima del sigillo finale di Banegas. Due espulsioni e altrettanti calci di rigore, hanno reso il derby ricco di emozioni sul neutro del “Vicino” di Gravina.

Al Brindisi non resta che leccarsi le ferite, nonostante una partita attenta e applicata. Alla fine festa andriese a Gravina, con un Brindisi volenteroso e non di più. Intanto, in vista del prossimo weekend, la trasferta di Brindisi rischia di essere negata ai tifosi del Foggia. Come riporta la Determinazione n. 40 dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, per l’incontro di calcio in programma domenica 13 ottobre alle ore 15.00, ogni giudizio è sospeso “al fine di approfondire l’analisi dei rischi connessi alla gara. Contestualmente si dà incarico alla Lega Nazionale Dilettanti di dare comunicazione alla società sportiva organizzatrice dell’evento di non avviare la vendita dei tagliandi per i residenti nella Provincia di Foggia”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy