I Galaxy vincono per la prima volta il derby nel dopo Ibra: rivincita anche per Zlatan, infortunato e sconfitto il suo ex rivale Carlos Vela

I Galaxy non vincevano il derby dal luglio 2019 contro il Los Angeles FC. Gli ultimi 3 derby, per la ex squadra di Ibra, erano stati 2 sconfitte e 1 pareggio. Con il 2-0 dell’ultima sfida, il bilancio dei derby di Los Angeles in MLS diventa: 3 vittorie Galaxy, 3 pareggi e 2 vittorie Los Angeles FC.

di Redazione DDD

Ethan Zubak e Sebastian Lletget hanno segnato un gol per tempo, consentendo ai LA Galaxy di vincere 2-0 il derby El Trafico su una squadra, il Los Angeles FC, che ha visto la propria stella Carlos Vela, il grande rivale di Ibra, uscire infortunato dal campo all’inizio del secondo tempo del derby di Los Angeles al Banc of California Stadium. Il 2-0 a favore dei Galaxy è un risultato in netto contrasto con la vittoria per 6-2 di LAFC sempre nel torneo MLS is Back il mese scorso. Era assente nei Galaxy il Chicharito Hernandez, ingaggiato in offseason per essere una figura centrale nel derby, in sostituzione di Zlatan Ibrahimovic, che sicuramente ha lasciato il segno: eppure, con il miglior realizzatore di tutti i tempi del Messico fuori causa per un infortunio al polpaccio, è stato Zubak, al suo posto, a portare la propria squadra in vantaggio al 26esimo minuto.

Dopo un calcio d’ angolo a favore, l’attaccante nato nella California meridionale si è smarcato in area e si è messo nella posizione giusta per sfruttare il cross di Julian Araujo (migliore in campo nel derby, grande prestazione la sua, elogiata da tutti i siti USA) per mettere un colpo di testa vincente alle spalle di Kenneth Vermeer. È stato il primo gol in MLS dell’attaccante 22enne. Lletget, centrocampista 27enne americano ma di origini argentine, per 5 anni al West Ham tra il 2010 e il 2015,  ha raddoppiato al 54esimo sempre dall’area di rigore e sempre su cross di Araujo. Quattro minuti dopo, Vela è uscito infortunato, zoppicando fuori dal campo per un evidente infortunio al ginocchio. L’MVP in carica del campionato ha scelto di non partecipare al torneo MLS is Back per stare con sua moglie incinta e stava giocando la sua prima partita ufficiale dopo più di cinque mesi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy