Old Firm, i Rangers tornano al pane duro: le zampata decisive sono del Celtic

Old Firm, i Rangers tornano al pane duro: le zampata decisive sono del Celtic

Derby Day ad Ibrox Park, Rangers-Celtic 0-2

di Redazione DDD

Rangers-Celtic, era molto atteso il prestigioso derby di Glasgow, una delle gare più calde di tutto il vecchio continente, nonché match valevole per la giornata numero quattro della Premiership, il campionato di calcio scozzese giunto alla sua edizione 2019-2020. L’nizio di stagione era stato super per i Gers padroni di casa allenati da Steven Gerrard, a quota nove punti, grazie a tre vittorie su tre match prima del derby,

Ma anche il Celtic, l’altra formazione di Glasgow, si è presentato lanciato al derby, sempre con lo stesso score, tre vittorie su tre. Celtic che tra l’altro sarà l’avversaria della Lazio nei gironi di Europa League assieme a Cluj e Rennes. Gli ultimi dieci incontri avevano sorriso nettamente al Celtic, che ha vinto sette gare, perdendone due e pareggiandone una. L’ultimo precedente però era stato di due a zero per i Rangers lo scorso maggio.

Quella di oggi è stata una partita bloccata, con tanto equilibrio e non tantissimi tiri in porta. Il gol del 21enne francese Odsonne Edouard, per lui terza stagione al Celtic, è stato lo spartiacque dell’Old Firm: al 32esimo minuto del primo tempo. EDDDDDY! Come on! E’ stata questa l’esultanza del sito ufficiale del Celtic. Lo sforzo dei Rangers per raggiungere il pareggio c’è stato, non è stato un derby dominato dal Celtic.

Vittoria e tensione per gli ospiti. Dell’Old Firm alla vigilia avevano parlato Noel Gallagher, leader degli Oasis: “E’ una bella sfida il derby di Manchester, anche se non può essere paragonata a quello che si prova nella partita del Celtic contro i Rangers”. Anche Henrik Larsson non era stato da meno: “Non c’è niente di più grande del derby di Glasgow”. Hanno avuto ragione loro, in ogni caso nel finale di gara il Celtic si è difeso, spesso, attaccando, tanto che nel tempo di recupero è arrivato il raddoppio di Jonny Hayes, 32enne centrocampista irlandese che sente molto l’Old Firm e che era stato ammonito qualche minuto prima del gol del 2-0.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy