PARLA L'EX ALLIEVO DI SIR ALEX FERGUSON

Tees-wear derby perso dai suoi, Carrick contro l’arbitro: “Rigore e rosso non c’erano…”

Tees-wear derby perso dai suoi, Carrick contro l’arbitro: “Rigore e rosso non c’erano…” - immagine 1
Michael Carrick ha detto che la sua squadra del Middlesbrough ha subito due decisioni arbitrali errate durante la sconfitta per 2-0 contro il Sunderland.

Redazione DDD

Il derby Tees-Wear è un derby tra Middlesbrough e Sunderland, separati da 2 fiumi e 30 miglia, nel nord-est dell'Inghilterra. In generale, i fan del Sunderland con sede nella città di Sunderland e più a nord verso Tyneside concentrano la maggior parte della loro attenzione sul Newcastle. La rivalità del derby Tees-Wear, tuttavia, è molto più intensa ed equilibrata nella contea meridionale di Durham, dove i tifosi di entrambi i club vivono e lavorano a stretto contatto e interagiscono regolarmente.

Storia

La rivalità si è in qualche modo intensificata durante gli anni '90, quando le due squadre hanno trascorso gran parte del loro tempo ai vertici della Premier, il che ha provocato scontri tra gruppi di tifosi rivali. La violenza legata al calcio tra i due gruppi di tifosi è diminuita da quando il Middlesbrough ha lasciato l'Ayresome Park e il Sunderland ha lasciato il Roker Park. Ciò è dovuto al più facile controllo delle partite nei nuovi stadi.

Oggi

Il Middlesbrough sesto in classifica con 42 punti nella Championship inglese, il campionato di Seconda divisione, ha iniziato il derby sul campo del Sunderland a più quattro punti sui rivali. Ma allo Stadium of Light i padroni di casa hanno vinto 2-0 e hanno accorciato le distanze in classifica.

Tees-wear derby perso dai suoi, Carrick contro l’arbitro: “Rigore e rosso non c’erano…”- immagine 2

(Photo by Stu Forster/Getty Images)

Al termine della gara, polemiche arbitrali. Il tecnico del Middlesbrough, il 41enne cresciuto da centrocampista nello United di Sir Alex Ferguson, Michael Carrick, ha insistito sul fatto che l'azione che ha visto il Sunderland passare in vantaggio e la sua squadra rimanere in dieci non era fallo, e quindi non dovevano esserci il rigore e il cartellino rosso. Invece gol dagli undici metri di Ross Stewart per il Sunderland ed espulsione di Fry per il Middlesbrough.

L'allenatore del Middlesbrough ha anche ritenuto che la sua squadra avrebbe dovuto ricevere un rigore a suo favore: "Non essere d'accordo con nessuna delle due decisioni arbitrali per essere onesto", ha detto. "Per l'espulsione, non credo che Dael Fry abbia fatto alcun tentativo di abbatterlo, non c'è stata una spinta, uno strappo, uno sgambetto, stava letteralmente correndo in linea retta. Ross Stewart ha il diritto di cadere, non lo biasimo, ma dal punto di vista di Dael non c'era nulla di deliberato per cercare di farlo cadere".

 

tutte le notizie di