Il saluto del Capitano

Ufficiale, Nacho saluta il Real Madrid: “Dico addio al club della mia vita”

Nacho, Real Madrid
Dopo i rumors dei giorni scorsi, è arrivata anche l’ufficialità: dopo 23 anni Nacho Fernandez lascia il Real Madrid, a comunicarlo è stato lo stesso club madrileno con una nota pubblicata sul sito ufficiale. Real Madrid: “Grazie...
Vincenzo Bellino
Vincenzo Bellino Redattore 

Dopo i rumors dei giorni scorsi, è arrivata anche l'ufficialità: dopo 23 anni Nacho Fernandez lascia il Real Madrid, a comunicarlo è stato lo stesso club madrileno con una nota pubblicata sul sito ufficiale.

Real Madrid: "Grazie Capitano"

—  

Una carriera in maglia blancos ricca di successi per Nacho Fernandez: "Il Real Madrid CF comunica che il nostro capitano Nacho Fernandez deciso di chiudere la carriera da giocatore del Real Madrid. Il Real Madrid vuole esprimere la sua gratitudine e il suo affetto a Nacho, una delle grandi leggende del nostro club".

"Nacho è arrivato al Real Madrid nel 2001, quando aveva solo 10 anni, e ha giocato in tutte le categorie giovanili della nostra squadra fino a diventare titolare nel 2012. Da allora, ha difeso la nostra maglia per 12 stagioni in una delle più vincente nella storia del Real Madrid. In tutto questo tempo ha giocato 364 partite e vinto 26 titoli: 6 Coppe dei Campioni, 5 Mondiali per club, 4 Supercoppe europee, 4 Campionati, 2 Copas del Rey e 5 Supercoppe spagnole".

Nacho: "Non potevo sognare finale migliore"

—  

Anche Nacho, prossimo sposo dell'Al-Qadiash, club della seconda divisione saudita, ha ringraziato il club, il presidente, i propri compagni e tutto il popolo madridista con una lunga lettera: "Dico addio al club della mia vita, sono arrivato quando avevo 10 anni, mi sono allenato per 25 anni sempre allo stesso modo, ho imparato a vincere e perdere".

Nacho Fernandez

"Giocare in questo stadio il Santiago Bernabeu è sempre stato il mio sogno, posso di aver concluso questo capitolo nel migliore dei modi, ho alzato da capitano la 15ª Champions League della nostra storia, un finale migliore di questo era praticamente impossibile. Grazie Presidente per la tua fedele fiducia, grazie Mister per avermi spronato a dare il massimo, grazie team, siete i miei fratelli, grazie madridisti, il vostro calore mi ha reso più forte. Fino alla fine [...]".

tutte le notizie di