Il Lione corre, la Juve no: la spina va riattaccata, ma Paratici “Non giudichiamo Sarri da una sola partita”

La Juventus entra nel clima della vigilia della gara con il Lione in Champions League dopo lo 0-1 dell’andata

Il Lione ha perso la finale di coppa di Francia, contro il Psg, ma solo ai rigori. Dopo aver corso, come dice Maurizio Sarri, anche nei tempi supplementari. Intanto il ds Paratici ha negato che il destino di Sarri sia legato all’esito della partita di Champions League con i francesi: “Non è una partita a decidere o a far cambiare le idee di una società su una stagione. Una partita può essere frutto di decisioni arbitrali, sfortuna, condizione fisica o mentale particolare. Vincere uno scudetto è sempre una stagione straordinaria, questo non ce lo dimentichiamo. Sono 9 anni di fila che vinciamo lo scudetto, è qualcosa di impensabile, se penso a 10 anni fa quando sono arrivato io e quando è arrivato il Presidente. Se ce lo avessero detto avremmo pensato a qualche matto, a qualche previsione strana”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy