Bologna-Parma, il 12′ derby emiliano fra le ancelle della Spal

di Marco Varini –

Fino ad oggi la squadra emiliana che ha fatto meglio è stata la Spal, rispetto alle altre tre. Vero che la formazione di Semplici ha gli stessi punti del Sassuolo, ma l’autorevolezza della salvezza ottenuta dalla Spal spicca sul resto del panorama emiliano. Ad oggi nel mini-torneo fra le quattro squadre emiliane, le due che non sono ancora certissime della salvezza sono Parma (38 punti) e Bologna (37). Proprio le due protagoniste del derby di lunedì prossimo allo stadio Dall’Ara di Bologna.

Le squadre di D’Aversa e Mihajlovic fanno parte del mondo di oggi, di questo campionato, con un Parma tornato quasi agli antichi fasti e un Bologna rivitalizzato dal tecnico serbo, nonostante il proprietario Joey Saputo sia un po’ stanco degli scarsi ricavi del calcio italiano e dei debiti che sta accumulando. Ma la cornice storica attorno alla sfida Bologna-Parma è quello del giugno 2005, quando negli spareggi del giugno 2005 il Parma vinse a Bologna 2-0 dopo che la squadra rossoblù si era imposta all’andata al Tardini per 1-0.

Quello di lunedì sarà il derby emiliano numero 12 del campionato. Ecco tutti i precedenti che, manco a dirlo, premiano ancora la Spal: Bologna-Spal 0-1 e Spal-Bologna 1-1 (con tanto di coreografia ferrarese di sfottò a Destro per un errore sotto porta nel derby dell’anno prima); Parma-Bologna 0-0 all’andata; Spal-Parma 1-0 e Parma-Spal 2-3; Spal-Sassuolo 0-2 e Sassuolo-Spal 1-1; Sassuolo-Bologna 2-2 e Bologna-Sassuolo 2-1; Parma-Sassuolo 2-1 e Sassuolo-Parma 0-0.

Sinisa Mihajlovic dovrà chiedere un ultimo sforzo alla sua squadra, ma dovrà farlo sì recuperando dalle squalifiche Mbaye e Soriano, ma anche perdendo per squalifica sia Soriano che Dijks. L’attaccante e il laterale sono due suoi punti di forza.

Please follow and like us:
>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *