Una nuova sfida per De Zerbi

De Zerbi: “Allenare il Marsiglia è unico, mi ricorda l’esperienza a Foggia”

Roberto De Zerbi, nuovo allenatore del Marsiglia
Continua la carriera da allenatore lontano dall'Italia per Roberto De Zerbi, dopo Brighton ripartirà dal Marsiglia, una città e un club che lo ha sempre affascinato
Vincenzo Bellino
Vincenzo Bellino Redattore 

Dopo Shakhtar Donetsk e Brighton, prosegue la carriera da allenatore di Roberto De Zerbi al di fuori dei confini nazionali. Il tecnico di origini bresciane lo scorso 29 giugno, è stato ufficializzato sulla panchina dell'Olympique Marsiglia: contratto di tre anni fino al 30 giugno del 2027.

De Zerbi: "Marsiglia mi ricorda Foggia"

—  

In una lunga intervista concessa ai microfoni di Zeta LuissDe Zerbi ha spiegato le ragioni che lo hanno convinto ad accettare il progetto tecnico dell'Olympique Marsiglia: "Ho scelto l'OM perché questo club mi ricorda molto la passione e la pressione che ho vissuto al Foggia. Il Vélodrome accoglie quasi 70.000 persone, il clima è bello e caldo. Questo ambiente mi spinge a dare il meglio di me stesso".

Non solo Marsiglia, l'ex allenatore del Brighton aveva ricevuto anche le offerte di altri club con cui però non è stato trovato l'accordo: "Ho pensato di star fermo un anno se non avessi trovato un’offerta che mi stimolava. Ci sono stati contatti con squadre importanti, ma per vari motivi non abbiamo trovato l’accordo. I dirigenti del Marsiglia, invece, sono stati chiari fin da subito".

Roberto De Zerbi, nuovo allenatore del Marsiglia

"Allenare il Marsiglia è unico"

—  

La stagione di Ligue 1 non è ancora iniziata, scatterà il prossimo 18 agosto (esordio contro il Brest per l'OM), eppure la nuova piazza sembrerebbe aver già conquistato Roberto De Zerbi: "Quello in cui mi trovo è un posto che mi ha sempre affascinato, è unico, da bambino ammiravo campioni come Rudi Völler e Chris Waddle. Cercherò di riportare il Marsiglia dove merita, in Europa".

tutte le notizie di