Derby Eterno, Bucarest si contende l’arbitro: talismano Dinamo! No, è amico della Steaua e di Becali!

Derby Eterno, Bucarest si contende l’arbitro: talismano Dinamo! No, è amico della Steaua e di Becali!

Domenica 16 febbraio alle 19.00: Dinamo Bucarest-FCSB Bucarest (la ex Steaua) alle 19.00

di Redazione DDD

Il calcio rumeno si sta preparando per un nuovo derby Eterno, anche se questa volta tra due squadre in depressione. La Dinamo Bucarest nona in classifica, con 31 punti, è appena uscita matematicamente dai calcoli per gli spareggi, mentre la Steaua si lecca le ferite dopo l’inaspettato passo falso contro l’Academica Clinceni, 0-0.

Tuttavia, la partita promette record di presenze e un’atmosfera fantastica. Questo perché i sostenitori dei “cani” vogliono dimostrare di esserci con entusiasmo anche se la loro squadra vive tempi difficili, con il terzo anno consecutivo di presenza nei playout e con un mecenate accusato di non interessarsi dalla squadra, mentre dall’altra parte Peluza Nord, una delle fazioni forti dell’ex curva rosso-blu, promette di tornare con bandiere e striscioni con la squadra di Gigi Becali in occasione della partita di domenica.

Il capo della Commissione arbitrale, il greco Kyros Vassaras, ha deciso di affidare il Derby della Romania al fischietto di Horațiu Feșnic. Nato a Cluj, a 30 anni, Horațiu ha condotto 89 partite nel primo campionato in Romania, dieci delle quali nell’attuale edizione del campionato. Non è il primo Derby rumeno che arbitra, ma è il primo in Liga 1. La designazione di Feșnic sembra fortunata per la Dinamo, I “cani” non hanno mai perso quando sono stati arbitrati da Horațiu sul loro terreno.

Dal canto suo la FCSB del politico rumeno Becali, la ex Steaua, è stata diretta da Feșnic in 13 partite: 8 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte, e negli scontri considerati in trasferta, la Stele ha cinque partite con l’arbitro di Cluj: due vittorie, una pareggio e due sconfitte. Tuttavia, l’arbitro Cluj è uno dei favoriti del proprietario Gigi Becali. “È il miglior arbitro secondo me. E’ chiaro, semplice, silenzioso, non ha emozioni, né paura, mi piace la sua statura. Quando ho saputo di lui ho detto che sarebbe stato un grande arbitro, che aveva un nome biblico ”, ha dichiarato Becali.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy