I popolari del Velez battono i nobili dello Zrinjski: il 2-0 del derby di Mostar mette fine alla guerriglia multietnica

Velez Mostar-Zrinjski 2-0 nel derby di Mostar

di Redazione DDD

Iil derby di Mostar tra Velež e Zrinjski: una partita che da sempre è il simbolo dei conflitti di identità che, a venti anni dalla fine della guerra, continuano a pervadere il capoluogo dell’Erzegovina e le sue divisioni etniche e politiche. Ieri i Plemići («nobili») dello Zrinjski arrivavano da una vittoria, mentre i Rođeni («nativi») del Velež erano reduci da una sconfitta. “Mostar è tre cose: il Ponte Vecchio, il fiume Neretva e il Velež. Se ne manca anche solo una, non esiste Mostar”, dicono i tifosi della squadra, il Velez Mostar, che, poi, nonostante non godesse dei favori del pronostico dopo duri scontri avvenuti alla vigilia in città, ieri ha vinto 2-0 il derby. Sin dalla sua nascita nel 1922, il Velez Mostar è stato caratterizzato da una forte componente multietnica e popolare.

.Il derby non è stato bello a livello di gioco, ma dopo un buon inizio Zrinjski, il Velez Mostar ha segnato due gol pesanti e ha ottenuto una grande vittoria. il primo gol, quando il Velez Mostar sembrava davvero in difficoltà, lo ha segnato a sorpresa per i padroni di casa, Obren Cvijanović che ha superato il portiere avversario Horkaš,. In svantaggio all’intervallo, lo Zrinjski ha reagito, attaccando costantemente, ma senza riuscire a creare vere e proprie occasioni da gol. Fino alla seconda rete del Velez Mostar che ha chiuso la partita: Fejsal Mulić ha segnato su punizione il gol del 2-0 che ha chiuso la partita.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy