Ibra senza fine: la sua doppietta squarcia il derby di Los Angeles

Ibra senza fine: la sua doppietta squarcia il derby di Los Angeles

Ancora una volta lo svedese impone la sua autorità e non permette a Vela e al Los Angeles FC di porre fine alla maledizione Galaxy

di Davide Capano

Ibrahimović sembra non invecchiare mai. Lo dimostra la doppietta rifilata nel derby di Los Angeles giocato nella notte italiana e finito 3-3. L’argentino Pavon offre l’assist che consente allo svedese di incrociare di sinistro dopo meno di due minuti. Poi Ibra al quindicesimo si presenta tutto solo davanti al portiere e mette in rete a porta vuota. L’altra rete dei Galaxy la sigla proprio l’ex Boca Pavon.

Il Los Angeles FC riesce a pareggiare grazie ai gol di Vela e alla doppietta di Blessing. Ibrahimović sale a quota 22 gol e 3 assist in stagione, secondo nella classifica dei marcatori dietro proprio al messicano.

Il leone svedese, però, dimostra perché è il giocatore più importante della MLS. In 15 minuti segna due volte e con la sua immagine di “Cristo Redentore” mette ai suoi piedi tutti i tifosi dei Galaxy.

Carlos Vela, invece, vive il “Clásico del Tráfico” con una rabbia tremenda, dopo essere stato in svantaggio per una buona parte della partita e più tardi, raggiunto il 3-3, deve lasciare il campo per un infortunio muscolare. Ciò genera in lui un fastidio terribile, prodotto della disperazione di non essere stato in grado di aiutare i suoi compagni di squadra a porre fine alla maledizione di non battere i loro concittadini.

Ibrahimović, checché ne dicano classifica e numeri, è l’uomo che rimane il vero re del “Clásico del Tráfico” e di tutta Los Angeles.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy