DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

notizie calcio

Da Netlix al Rio de la Plata: anche il Sunderland fonda un club gemello in Uruguay come il Manchester City?

SUNDERLAND, ENGLAND - AUGUST 04:  A general view of the stadium as players warm up ahead of the Sky Bet Championship match between Sunderland and Derby County at Stadium of Light on August 4, 2017 in Sunderland, England. (Photo by Mark Runnacles/Getty Images)

La proposta nasce da un senatore uruguaiano che fa parte del Cda del Sunderland

Redazione DDD

Attenzione a Netflix: fa proseliti. Il club inglese del Sunderland potrebbe avere una  sua filiale in Uruguay, come vorrebbe il senatore uruguaiano del Partito Nazionale (PN-centrodestra) Juan Sartori, uno degli azionisti del club inglese. Sartori ha sottolineato che, sebbene non sia stato ancora elaborato nulla, ha già discusso della questione con gli altri proprietari del club che sta attualmente giocando nella English Football League One (terza categoria del calcio inglese). "Sfruttando l'esempio del gruppo Manchester City che ha fondato il Montevideo City Torque, sarebbe necessario tentare di attirare più grandi club di investimento calcistico in Uruguay, in modo che quattro o cinque squadre che non siano quelle più grandi, ma quelle che stanno lottando per sbarcare il lunario ma che hanno comunque una lunga storia e una buona base di tifosi, possano avere un loro club di riferimento sul Rio de la Plata".

Vale la pena ricordare che il Sunderland, le cui origini risalgono al 1879, è diventato popolare fuori dall'Inghilterra negli ultimi tempi grazie a "From Sunderland to death", un documentario realizzato da Netflix e che ha iniziato a seguire il percorso dei Black Cats passo dopo passo nel corso dei loro decenni fino ad oggi. L'esempio seguito dal Sunderland fa riferimento a quanto accaduto la scorsa settimana con il Grupo City, proprietario del Montevideo City Torque, ha annunciato la costruzione in Uruguay della sua quarta accademia di calcio al mondo, che si unirà a quelle di Manchester (Inghilterra), New York (Stati Uniti) e Melbourne (Australia). Ora è Sunderland, che potrebbe seguire le sue orme e mettere in piedi un progetto insieme a un team locale.

tutte le notizie di

Potresti esserti perso