Esultanze alla Ronaldo e 5-5 finale sotto gli occhi di Graziano Cesari: un successo il derby paralimpico di Genova

Esultanze alla Ronaldo e 5-5 finale sotto gli occhi di Graziano Cesari: un successo il derby paralimpico di Genova

Un pareggio e tanti gol: è finita così la 17° edizione del derby “speciale” organizzato da Bic Genova con la collaborazione di Panathlon Club Genova Levante e Stelle nello Sport. Gioia e sportività sui campi del Don Bosco di Quarto.

di Redazione DDD

Genoa avanti 4-1, poi la rimonta Samp nella sfida arbitrata da Graziano Cesari: è finita 5-5. Insomma, è stata festa grande sui campi del Don Bosco di Quarto, a Genova, per la 17° edizione del derby “speciale”. In campo sono scesi i ragazzi del Bic Genova con le maglie ufficiali di Genoa e Sampdoria. A salutare ragazzi e genitori, oltre ai dirigenti di Bic Genova, Stelle nello Sport e Panathlon Genova Levante, il Questore di Genova Ciarambino, il presidente del Panathlon Distretto Italia Giorgio Costa.

“Questa è l’essenza dello sport – racconta felice Giorgio Migone, presidente del Panathlon Club Genova Levante – perché questi ragazzi scendono in campo con gioia, lealtà, impegno e entusiasmo”. Presentazione in grande stile organizzata da Marco Barbagelata e Giulio Attardi, registi di un Bic Genova che riparte con tante attività e il solito straordinario impegno. “E’ stata una bella emozione. Da tanti anni non arbitravo un derby”, sorride Graziano Cesari. “Questi ragazzi hanno un entusiasmo contagioso e in campo sono leali ma anche estremamente competitivi. Un bellissimo esempio di sportivi veri”. Stelle nello Sport ha fotografato così l’intera giornata sulla propria pagina Facebook: “Una sinergia quella tra la società di Marco Barbagelata e Giulio Attardi e il nostro progetto che continua a dare straordinari frutti, tanta gioia e voglia di giocare e di lasciarsi alle spalle i difficili mesi della chiusura a causa del covid. Una scorpacciata di gol ed esultanze alla “Ronaldo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy