DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

notizie calcio

Il derby della crisi economica post-Covid: Celtic e Rangers le più esposte, ma i Gers sono molto più a rischio

GLASGOW, SCOTLAND - DECEMBER 29: Alfredo Morelos of Rangers and James Forrest of Celtic  battle for possession  during the Ladbrokes Premiership match between Celtic and Rangers at Celtic Park on December 29, 2019 in Glasgow, Scotland. (Photo by Mark Runnacles/Getty Images)

Le due squadre dell'Old Firm di Glasgow, Rangers e Celtic sono i primi due club in Europa che rischiano di essere colpiti dalla crisi finanziaria del Covid-19

Redazione DDD

Rangers e Celtic sono stati piazzati al primo e al secondo posto,  in uno studio su 100 squadre europee, fra i club che avrebbero perso di più per quanto riguarda le entrate di economiche. I risultati sono arrivati ​​da un sondaggio condotto dalla società di media digitali Off The Pitch che ha monitorato le finanze, la proprietà e la strategia dei club per un periodo di tre anni. La lettura è triste per i due top club di Glasgow. Celtic e Rsngers fanno affidamento sul reddito day by day, incassi stadio e simili, più di qualsiasi altro. La Scottish Premier Football League spera che il calcio scozzese possa tornare in campo il 1' agosto, quando dovrebbero iniziare le trasmissioni di Premiership TV di Sky, ma non ci sono garanzie che questo accadrà davvero.

Potrebbe essere che prima di settembre o ottobre non possa iniziare la nuova stagione. E con le partite che probabilmente all'inizio si giocheranno a porte chiuse, ciò significherà un enorme deficit di entrate per i club, con la coppia di club dell'Old Firm derby più esposta delle altre. I due terzi delle entrate totali dei Rangers provengono dalle entrate della giornata, tra cui sponsorizzazioni, ospitalità aziendale e catering. Per il Celtic la percentuale è del 45%. David Low, che era il consulente finanziario di Fergus McCann quando salvò il Celtic dalla bancarotta nel 1994, crede che le cifre siano particolarmente minacciose per i Rangers: “È una tempesta imperfetta per loro. L'eccessiva dipendenza dei club scozzesi dalle entrate giornaliere è un problema generale, ma Celtic e Rangers hanno anche i due maggiori salari in questo paese. Tuttavia, mentre il Celtic ha firmato un nuovo accordo redditizio con l'Adidas, i Rangers faranno fabbricare i loro kit dai nuovi ragazzi di Castore, il che significa che - a differenza del Celtic - non riceveranno un grande anticipo da loro. Aggiungete a ciò il fatto che i Rangers non hanno riserve in contanti mentre il Celtic ha 35 milioni di sterline in banca e che i Rangers non hanno agevolazioni creditizie con alcuna banca, ecco che per loro il momento è davvero poco salutare. Non hanno liquidità o accesso a liquidità e l'unica via d'uscita che posso vedere è che i loro amministratori emettano ancora più prestiti e alla fine li convertano in azioni, il che ha l'effetto di svalutare ulteriormente il valore delle azioni del club".

Potresti esserti perso