DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

notizie calcio

L’appello della fidanzata di Khashoggi: “Il denaro dei sauditi non può comprare il Newcastle, non è etico”

ISTANBUL, TURKEY - OCTOBER 02: Hatice Cengiz, fiancee of murdered Saudi journalist Jamal Khashoggi, speaks in a ceremony near the Saudi Arabia consulate in Istanbul, marking the one-year anniversary of Khashoggi's death, on October 02, 2019 in Istanbul, Turkey.  Jamal Khashoggi, the Saudi Arabian dissident and columnist for the Washington Post, was killed on 2nd October 2018 after entering the Saudi Consulate in Istanbul to finalize papers for his marriage, sparking a weeks long investigation and creating diplomatic tension between, Turkey, the U.S and Saudi Arabia. His body is still yet to be recovered. (Photo by Osman Orsal/Getty Images)

Le parole di Hatice Cengiz

Redazione DDD

Hatice Cengiz, fidanzata di Jamal Khashoggi, il giornalista saudita ucciso in circostanze misteriose il 2 ottobre 2018, ha parlato alla BBC in merito al possibile acquisto del Newcastle da parte del fondo degli investimenti pubblici dell'Arabia Saudita: "I valori morali dovrebbero prevalere. Il mio messaggio è rivolto al management del Newcastle e di chi deve prendere decisioni. Dobbiamo considerare i valori etici, non solo finanziari o politici. Il denaro non può comprare tutto nel mondo. Non dovrebbe esserci posto nel calcio inglese per coloro che sono accusati in modo credibile di atrocità e omicidi".

Khashoggi, dissidente saudita che ha vissuto in auto-esilio negli Stati Uniti, è stato visto l'ultima volta recarsi al consolato saudita di Istanbul dal quale non è mai più uscito. Gli investigatori credono che il giornalista sia stato ucciso e squartato all'interno dell'edificio. Il suo corpo non è mai stato ritrovato. Kashoggi era stato molto critico nei confronti del principe ereditario dell'Arabia Saudita, Mohammad bin Salman e del re Salman.

Potresti esserti perso