Festa Juve: champagne e schiuma da barba in spogliatoio, sobrietà e solo qualche colpo di clacson in città

Maurizio Sarri ha celebrato il suo primo campionato di Serie A sorseggiando champagne e fumando l’immancabile sigaretta. A movimentare il tutto ci ha pensato Juan Cuadrado, che ha ricoperto la testa dell’allenatore di schiuma da barba.

Una festa sobria, quella per il nono scudetto della Juventus. Non erano stati imposti divieti ai festeggiamenti, anche se la Prefettura di rispettare le norme anti coronavirus, In ogni caso la torinesissima piazza San Carlo non si è riempita dopo il fischio finale, come negli anni precedenti: presenti solo una cinquantina di supporters con un unico bandierone, qualche colpo di clacson, ma nessun carosello di auto per le strade.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy