Napoli, parla il tecnico che ha scoperto Lobotka: “Stanislav si esalta nelle sfide dure, ok anche sotto pressione”

Napoli, parla il tecnico che ha scoperto Lobotka: “Stanislav si esalta nelle sfide dure, ok anche sotto pressione”

Kasper Hjulmand, in passato tecnico del Football Club Nordsjælland, guida il Napoli alla scoperta del pianeta Lobotka

di Domenico La Marca

Stanislav Lobotka potrebbe diventare nei prossimi giorni il nuovo regista del Napoli. La sessione invernale è ormai entrata nel vivo, Borussia Dortmund docet, sia in entrata che in uscita. In ogni caso, per conoscere meglio il mediano slovacco la redazione di Derbyderbyderby.it ha intervistato, in esclusiva, Kasper Hjulmand, in passato tecnico del Football Club Nordsjælland e primo mentore nel calcio che conta per l’attuale obiettivo di mercato della compagine partenopea. Il tecnico danese ha sempre avuto grande fiducia nei mezzi di Lobotka, che lo ha ripagato alla grande, meritandosi la chiamata del Celta Vigo e forse chissà della Serie A; lo stesso allenatore, ai nostri microfoni, si è dimostrato entusiasta di un suo eventuale passaggio alle pendici del Vesuvio:

Lobotka è pronto per il Napoli – “Sono convinto che il ragazzo sia pronto per questa avventura, le sue abilità calcistiche sono adatte per permettere allo stesso di imporsi in Serie A, inoltre caratterialmente parliamo di una persona davvero forte.”

Le caratteristiche di Stanislav – “E’ molto a suo agio con il pallone tra i piedi e si fa sempre trovare pronto e libero per riceverlo. E’ un calciatore che permette con le sue caratteristiche di mantenere il gioco fluido. E’ davvero abile nell’uscire palla a piede in situazioni complicate, anche sotto pressione, sfruttando il suo baricentro basso, che gli garantisce equilibrio ed allo stesso tempo rende difficile rubargli il pallone. Lobotka fa sembrare le cose difficili davvero facili, la sua capacità di posizionamento e di giocare nel breve lo rendono eccezionale. Deve migliorare con i lanci lunghi e su alcune situazioni difensive.”

Il rapporto – “Il mio rapporto con lui è sempre stato buono e per certi versi speciale, basato ovviamente sul rispetto reciproco. Dal primo momento che ho avuto l’opportunità di lavorare con lui sino al suo trasferimento al Celta è stato davvero un piacere confrontarsi con un ragazzo di tali qualità umane oltre che tecniche. Personalmente sono un allenatore che ha molte idee tattiche e di lavoro, che propende per una certa versatilità e sono onesto quando dico che Lobotka ha dimostrato di essere aperto verso le novità, pertanto con lui mi sono trovato davvero bene.”

La persona – “E’ una persona fantastica che si adatta alle grandi sfide e soprattutto tende sempre a migliorarsi.”

Arrivare lontano – “Onestamente mi aspettavo che potesse arrivare molto lontano. Dopo pochi minuti mi sono accorto di quanto fosse bravo, mentre con il passare dei giorni ho potuto ammirare la sua personalità, che reputo l’elemento cruciale e determinante per sostenere il suo enorme talento.”

Contatti – “Si, sono ancora in contatto con lui, ma è passato un pò di tempo dall’ultima volta che ci siamo sentiti… .”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy