Attica, “amichevole” a porte chiuse fra Panathinaikos e Paok: due agenti feriti e un ventenne arrestato

Attica, “amichevole” a porte chiuse fra Panathinaikos e Paok: due agenti feriti e un ventenne arrestato

Dopo la fine dell’amichevole tra Panathinaikos e PAOK, ci sono stati scontri tra tifosi che hanno provocato il ferimento di due agenti di polizia e l’arresto di un ventenne.

di Redazione DDD

Allo stadio di Kallithea, come era logico, ai tifosi non è stato permesso di entrare a vedere l'”amichevole” fra Panathinaikos e PAOK, a causa delle misure contro la diffusione del coronavirus. Diversi bambini piccoli, invece, si erano radunati in uno spazio sopra lo stadio per vedere da vicino le due squadre, mentre più tardi nello stesso luogo si sono ritrovati diversi tifosi del “trifoglio”, il Panathinaikos, che hanno creato una bella atmosfera. All’ingresso delle squadre in campo, diversi ragazzi hanno iniziato a fare cori fuori dallo stadio, senza creare problemi. Poi però la situazione è degenerata in un’altra parte dell’antistadio di Kallithea,cosa  che nessuno si aspettava in un’amichevole. Come annunciato dalla Polizia ellenica, circa 200 persone, elementi sconosciuti in quanto non avevano sciarpe e bandiere di una o dell’altra squadra, hanno attaccato le forze del Gruppo d’Azione e provocato danni e ferite agli agenti di polizia, mentre in una successiva operazione c’è stato l’arresto e la confisca di munizioni.

I tifosi erano in possesso di tondini di ferro, bacchette di metallo, una molotov, che non è esplosa, colli di bottiglie di vetro e altro. Dopo l’immediata mobilitazione delle forze dell’ordine, un cittadino di 20 anni che ha preso parte all’aggressione è stato arrestato, mentre in suo possesso sono stati trovati e sequestrati un casco, un piede di porco, una sbarra di metallo e una bottiglia di vetro. L’arrestato sarà portato oggi alla Procura del Tribunale di primo grado di Atene, mentre proseguono le indagini, per l’identificazione delle altre persone che hanno partecipato all’aggressione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy