Caledonia, il Loch Ness FC in crisi economica ma si risolleva: fiumi di ordini per la maglia con il mostro Nessie!

Caledonia, il Loch Ness FC in crisi economica ma si risolleva: fiumi di ordini per la maglia con il mostro Nessie!

La squadra del Loch Ness Fc, partecipante al campionato semi-professionistico della Nord Caledonia, ha presentato la nuova maglia con tanto di mostro…

di Redazione DDD

La nuova maglia del Loch Ness FC della North Caledonian League ha fatto il giro del mondo. Il club delle Highlands scozzesi ha già ricevuto in poche ore più di 250 preordini da tutto il mondo per la propria, sorprendente, maglia da casa e da trasferta. Ed è diventato subito virale sui social media il loro kit, che sono decorati con la grafica di Nessie, il mostro di Loch Ness. Il presidente del club Shane Carling, che ha fondato il Loch Ness FC con un amico più di 20 anni fa, e ha guidato il club dai dilettanti in su, ha ammesso che la sua decisione shock ha destato grande sensazione.

Ha spiegato la catena di eventi che ha portato alla creazione della maglia con il mostro: “Ha preso il via ed è sicuramente qualcosa che non ci aspettavamo ad essere onesti”, ha detto Shane, “Abbiamo provato a fare cose contro il virus e abbiamo raccolto fondi per il reparto pediatrico del Raigmore Hospital, tutto è nato da lì. Siamo stati avvicinati da una società chiamata Historical Football Strips: vendono top unici, top vecchi, cose del genere. Si sono messi in contatto per dire che volevano lavorare con noi per progettare qualcosa di nuovo. Abbiamo messo le maglie in vendita da domenica e, da allora ad oggi, è stato un flusso continuo di richieste, incredibile”

La tempesta dei social media è arrivata in un momento cruciale per il Loch Ness FC che, come tutte le squadre di calcio, sta avvertendo una riduzione dei ricavi delle sponsorizzazione, sebbene gli ordini per le loro maglie uniche abbiano alleviato le loro preoccupazioni. Shane, che spera che la sua squadra possa affermarsi nei Juniores al riavvio del calcio, ha aggiunto: “Quando abbiamo deciso di fare domanda per entrare in campionato l’anno scorso, ci siamo avvicinati a molti sponsor e molti si erano interessati immediatamente. Ovviamente, con l’arrivo del virus, molti sponsor si sono ritirati”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy