Il rapinatore della farmacia di via Tiburtina subito dopo l’arresto ai poliziotti: “Peccato, vedrò il derby in carcere”

Il rapinatore della farmacia di via Tiburtina subito dopo l’arresto ai poliziotti: “Peccato, vedrò il derby in carcere”

40enne romanista arrestato a Pietralata dopo un furto di 1500 euro: “Mi spiace per il derby”.

di Redazione DDD

Vigilia agitata quella del derby di Roma, soprattutto sul piano dell’ordine pubblico. Dopo lo sconcertante striscione contro Zaniolo censurato dal tecnico Fonseca (“Non sono tifosi), anche la cronaca nera si è occupata di Roma-Lazio. Un rapinatore infatti, ha saputo dire solo una cosa dopo essere stato arrestati oggi a Roma: “Addio Derby”. Il malvivente lo ha detto ai poliziotti che lo hanno fermato nella sua abitazione a Pietralata.

Il rapinatore 40enne. romanista in quanto a fede calcistica, poco prima aveva fatto un colpo alla farmacia di largo Beltramelli, all’inizio di via Tiburtina. Il bandito, secondo gli inquirenti, non è nuovo a rapine a mano armata: ieri sera attorno alle 19.00 ha agito ndossando un casco integrale e, armato di coltello, ha fatto irruzione nella farmacia prendendo in ostaggio clienti e farmacisti. Poi, la fuga con 1500 euro in contanti.

L’intervento è stato curato da una pattuglia del commissariato Sant’Ippolito che conosce il bandito, acceso tifoso romanista e pregiudicato. Non a caso sono andati a casa sua e hanno trovato il bottino.Mentre veniva portato in carcere, l’autore della rapina si è lasciato andare ad una considerazione sportiva: “Questa volta il derby lo vedo in carcere”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy