Polveriera Flamengo: nuovo allenatore, i tifosi contro la dirigenza e la Fiorentina dice no alle rateizzazioni per Pedro!

Due goleade subite in due giornate consecutive del campionato brasiliano: 1-4 col San Paolo in casa e 0-4 in trasferta con l’Atletico Mineiro. È successo al Flamengo, campione in carica. E il tecnico catalano Domènec Torrent è stato esonerato dal rossonero di Rio all’indomani della gara.

di Redazione DDD

Dopo l’addio all’allenatore dei trionfi, il portoghese Jorge Jesus passato al Benfica, il Flamengo vive giorni difficili. Dopo la disfatta contro l’Atletico Mineiro, la posizione del tacnico catalano Domènec Torrent era diventata insostenibile. Proprio per questo, nel pomeriggio di ieri l’allenatore catalano è stato congedato e, nella stessa notte, Rogério Ceni ha rescisso il contratto con il Fortaleza e si è imbarcato per Rio de Janeiro. Questa fase di instabilità ha generato proteste fra i tifosi e, per il secondo giorno consecutivo, il Muro dello stadio di Gávea di proprietà del Flamengo, ha visto comparire i graffiti della contestazione.

Rogerio Ceni, nuovo tecnico del Flamengo (Photo by Buda Mendes/Getty Images)

Il bersaglio della protesta è Luiz Eduardo Baptista. Il vicepresidente delle relazioni esterne del Flamengo è stato criticato dopo la pubblicazione di un rapporto di ESPN, che indica direttore come il principale responsabile del mancato prolungamento del contratto del portiere Diego Alves, idolo dei tifosi rossoneri di Rio. Intorno alle 2 del mattino, la giornalista Venê Casagrande ha pubblicato l’immagine del muro di graffiti con frasi come: “Fora BAP” e “Renova Diego Alves”. Sembra che Marcos Braz, a sua volta vicepresidente del club, volesse rinnovare il contratto del portiere, ma i rapporto fra Baptista e il portiere non sono buoni a causa di alcune dichiarazioni del passato. Intanto questa mattina, il Flamengo ha ufficialmente annunciato Rogério Ceni come nuovo allenatore. Dopo le dimissioni di Domènec Torrent, il consiglio direttivo rossonero ha agito rapidamente sul mercato e ha assunto il sostituto. Ceni è già atterrato a Rio. Tensione anche sul mercato: il Flamengo vuole riscattare Pedro dalla Fiorentina, ma intende chiedere un pagamento dilazionato in più esercizi per arrivare ai 14 milioni di euro pattuiti nel primo accordo. Ma, come riportato da La Nazione, sarebbe già arrivata la risposta negativa del club di Rocco Commisso per il giovane attaccante classe ’97.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy