DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

notizie calcio

Valon Behrami: “Il mio vero derby è stato Svizzera-Albania, questo di Genova vogliamo vincerlo per i tifosi”

LENS, FRANCE - JUNE 11: Ergys Kace of Albania controls the ball under pressure of Valon Behrami of Switzerland during the UEFA EURO 2016 Group A match between Albania and Switzerland at Stade Bollaert-Delelis on June 11, 2016 in Lens, France.  (Photo by Shaun Botterill/Getty Images)

Behrami sul Covid: "Ho vissuto la paura per qualcosa che non conoscevo, la paura che alla fine fossero contagiati anche i miei figli, i miei genitori, mia moglie. E poi per tante ore sono stato isolato, chiuso in una stanza, ho scoperto il mio...

Redazione DDD

Valon Behrami, centrocampista del Genoa, ha avuto il Covid-19 a 35 anni ed è uscito dalla retorica sul tema, nella sua intervista concessa a Il Secolo XIX: "Non mi piacciono le frasi fatte, non mi piace quando si dice “Ciò che non ti uccide ti fortifica”. Altro che più forte, io mi sento più fragile. Non è un problema fisico, siamo ben allenati. Ho vissuto la paura per qualcosa che non conoscevo, la paura che alla fine fossero contagiati anche i miei figli, i miei genitori, mia moglie. Meglio su di me che su di loro, pensavo. E poi per tante ore sono stato isolato, chiuso in una stanza, ho scoperto il mio lato più fragile, mi ha reso più sensibile alla sofferenza degli altri. Quando sono rientrato a giocare non volevo parlare. Vedevo gli altri compagni, ne percepivo la sofferenza".

Valon Behrami contro Xhaka a Euro 2016 (Photo by Clive Mason/Getty Images)

Valon Behrami contro Xhaka a Euro 2016 (Photo by Clive Mason/Getty Images)

Sul derby di Genova: "Ho giocato un po’ di Lazio-Roma, qualcuno di quelli a Londra ma il vero derby è stato Svizzera-Albania. Anche se in questo caso per altri motivi, non certo per rivalità cittadina. Purtroppo l’atmosfera non è quella solita, ora ci sono altri problemi qui a Genova. Quando sono arrivato a gennaio la gente che mi incontrava mi raccontava del derby, mi chiedeva di vincerlo. Adesso vedo che nessuno vuole parlarsi, ma per un altro motivo. Tocca a noi isolarci, fare di tutto per vincerlo e regalare gioia ai nostri tifosi in questo momento molto complicato".

Potresti esserti perso