DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

RECRIMINAZIONI A NON FINIRE...

Roma penalizzata dagli arbitri: poteva essere davanti alla Lazio nel derby della classifica finale

Roma penalizzata dagli arbitri: poteva essere davanti alla Lazio nel derby della classifica finale - immagine 1

Troppi errori arbitrali contro la Roma nella stagione appena finita. Gli episodi contro Milan e Venezia tra i più eclatanti e penalizzanti per i giallorossi

Redazione DDD

Non ci sono dubbi: è la Roma la squadra ad aver subito più torti arbitrali. Sono ben 10 gli episodi controversi in 38 giornate. Ma gli uomini di Mourinho hanno una grande occasione per mettere alle spalle i veleni arbitrali subiti in campionato e alzare al cielo di Tirana il primo trofeo nella neonata Conference League.

Roma penalizzata dagli arbitri: poteva essere davanti alla Lazio nel derby della classifica finale- immagine 2

(Photo by Fabio Rossi/AS Roma via Getty Images)

L’analisi sugli errori arbitrali di questa stagione è di Superscommesse.it. Intanto, scopriamo insieme gli errori arbitrali più gravi subiti dalla Roma nella Serie A 2021/22, alcuni decisamente decisivi che hanno tolto punti ai giallorossi: 5° giornata Roma-Udinese (1-0): il primo errore grave della stagione contro la Roma. Al minuto 44 della ripresa espulso Lorenzo Pellegrini per doppia ammonizione. Il secondo giallo non è corretto. Errore del direttore di gara Rapuano. Questo cartellino rosso non costa punti alla Roma in classifica ma non permetterà al capitano dei capitolini di scendere in campo nel derby contro la Lazio (perso 3-2), il primo dell’era Mou vs Sarri. 11° giornata Roma-Milan (1-2): sul 2-1 per il Milan, al minuto 94 rigore negato alla Roma per fallo di Kjaer su Pellegrini. Maresca, arbitro dell’incontro, non fischia e il Var Mazzoleni non richiama il direttore di gara al monitor.

12° turno Venezia-Roma (3-2): al minuto 64, il direttore di gara Aureliano commette un errore grave che costa dei punti alla Roma. Sull'1-2 a favore della Roma rigore assegnato ai padroni di casa dopo un contatto tra Cristante e Caldara in area dei giallorossi. Decisione al limite ma l'errore grave è non fischiare un netto fallo avvenuto in precedenza di Kiyine su Ibanez. 21° giornata Roma-Juventus (3-4): in una delle sfide più spettacolari della stagione da evidenziare un errore arbitrale contro la Roma. Manca un penalty ai giallorossi per evidente fallo di mano di De Ligt. La sfera tocca prima lo scarpino del centrale olandese e poi il braccio. In questo caso è calcio di rigore per la Roma perché il braccio di De Ligt è troppo largo e non esiste l’involontarietà in episodi del genere. Errore di Massa e del Var Di Paolo. 24° turno Roma-Genoa (0-0): avviene tutto al minuto 91. Sullo 0-0 la Roma passa in vantaggio con una splendida conclusione di Zaniolo. Dopo vari minuti il Var Nasca richiama al monitor il direttore di gara Abisso per un pestone di Abraham su Vazquez. Il gol verrà annullato. Questo caso divide l’opinione pubblica poiché molti si domandano: il Var deve intervenire in casi del genere? E’ l’arbitro di campo a dover decidere eventuali interventi fallosi dopo un contatto di gioco? In ogni caso due punti tolti alla Roma che avrebbero certificato ulteriormente la posizione europea degli uomini di Mourinho. In seguito rosso anche per Zaniolo. Questi punti tolti avrebbero portato la Roma sicuramente a scavalcare la Lazio in classifica, vincendo il derby tutto romano con i biancocelesti e perché no rilanciare Pellegrini e compagni anche per la zona Champions League. Ecco, intanto, la classifica delle squadre che hanno subito più torti arbitrali nella stagione di Serie A appena conclusa:

Squadre Serie A 2021/22

Episodi Contro

Roma

10

Napoli

6

Atalanta

4

Torino

3

Milan

3

tutte le notizie di