Il derby di Sicilia a casa Sorrentino: papà Roberto tifa Catania e scommette con Roberto che tifa Palermo

Stefano Sorrentino Catania e Roberto Sorrentino Palermo

di Redazione DDD

Con 160 presenze con la maglia del Catania, Roberto Sorrentino ha rappresentato per diversi anni tutta la città di Catania ed è consapevole delll’importanza del derby di Sicilia per eccellenza. Sorrentino è intervenuto ai microfoni di TuttoCalcioCatania.com soffermandosi proprio sulla gara di lunedì sera a Palermo, ma non solo: “Poche volte, forse nessuna, siamo stati sconfitti dal Palermo nel mio periodo in rossazzurro. Ma capitò anche di uscire dal campo con l’amaro in bocca per un pareggio, in occasione di un Catania 3-3 Palermo perchè vincevamo 3-1 sotto il diluvio e, nei minuti finali, i rosanero riuscirono a pareggiare. Bravi loro, stupidi noi. Mi arrivò una pietra dalla tribuna ma questo non m’impedì di giocare. Sono partite che la tifoseria aspetta tutto l’anno.  E’ bello che due piazze così importanti si ritrovino. Sappiamo i problemi che ha avuto il Palermo ed è riuscito a risalire, ma il rammarico è vedere ancora in C il Catania. Meno male perchè sappiamo che il rischio di perdere la matricola in estate era concreto, quindi godiamoci questo derby anche se è un peccato vederlo in Serie C. Sicuramente è un derby che, giocato in categorie superiori, ha un altro sapore. Ma al di là della categoria e dell’assenza di pubblico sugli spalti è una partita che conta sempre. C’è rivalità sportiva, conta la prestazione che la propria squadra riesce ad offrire contro gli acerrimi rivali”.

Sarà un derby in famiglia con il figlio Stefano… “Mio figlio tiferà per il Palermo, è chiaro. Giusto così. Lui è stato capitano del Palermo ed è amato ancora oggi dalla piazza. Viene ricordato con grande affetto essendo uno dei capitani più importanti della storia rosanero. Certamente sarà un derby in famiglia per noi. Abbiamo fatto una scommessa a base di sushi. Se vince il Catania, io non pago la cena. Viceversa toccherebbe a me in caso di vittoria del Palermo. Col pareggio la scommessa non vale, ma stavolta sono certo che non sarò io a pagare”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy