I TIFOSI DIFENDONO GLI AMBULANTI

Bancarelle attorno allo stadio, più di 300 birre vendute al derby sivigliano

Bancarelle attorno allo stadio, più di 300 birre vendute al derby sivigliano - immagine 1
Il derby Sevilla-Betis di ieri domenica 21 maggio, terminato 0-0, ha richiesto l’intervento della Polizia Locale sia nello stadio che nei dintorni, dove bancarelle di ogni tipo erano dedicate alla vendita di birre e cibi e bevande in genere....
Redazione DDD
Redazione DDD Direttore responsabile 

Il derby Sevilla-Betis di ieri domenica 21 maggio, terminato 0-0, ha richiesto l'intervento della Polizia Locale sia nello stadio che nei dintorni, dove bancarelle di ogni tipo erano dedicate alla vendita di birre e cibi e bevande in genere. Nell'ambito di questa operazione, sono stati effettuati sequestri in tutto il quartiere di Nervión di quei banchi che non disponevano delle relative licenze per la vendita di bevande alcoliche e la manipolazione di alimenti.

300 lattine lattine di birra e 35 litri di bevande alcoliche

In vista dei derby futuri, si prevede che i responsabili di queste bancarelle attorno allo stadio si assicurino di avere licenze e certificazioni al fine di evitare questo tipo di controlli a tappeto.

Bancarelle attorno allo stadio, più di 300 birre vendute al derby sivigliano- immagine 2

Tuttavia, quando la Polizia di Siviglia ha twittato ieri che stava effettuando "interventi nelle vicinanze dello stadio Ramón Sánchez Pizjuán contro la vendita ambulante illegale di bevande e prodotti alimentari che violano le norme sanitarie", è scoppiata la polemica. Secondo alcuni utenti, la Polizia dovrebbe dare la priorità ad altre azioni più importanti invece di ostacolare gli ambulanti.

tutte le notizie di