Cerignola-Foggia, derby ad alto rischio: Prefettura, stadio vietato ai tifosi rossoneri

Cerignola-Foggia, derby ad alto rischio: Prefettura, stadio vietato ai tifosi rossoneri

Decisione della Prefettura di Foggia: biglietti ai soli residente nel comune di Cerignola.

di Redazione DDD

Secondo l’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive, Il derby Cerignola-Foggia in programma per domenica prossima allo stadio “Monterisi” di Cerignola è tra quelli “connotati da alti profili di rischio”. Pertanto, il Prefetto di Foggia Raffaele Grassi ha disposto la vendita dei biglietti ai soli residenti nel Comune di Cerignola.

Nonostante le speranze dei due presidenti che hanno voluto fare una conferenza stampa congiunta, il prefetto ha detto no alla trasferta dei tifosi del Foggia a Cerignola per il derby di domenica contro l’Audace. Il match è ritenuto ad alto profilo di rischio. Vietata la vendita dei biglietti ai rossoneri. Tagliandi disponibili solo presso le ricevitorie individuate dal club di Cerignola.

Questa la nota da parte della Prefettura: “In conformità alle successive valutazioni del Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive (C.A.S.M.S.), ai fini dell’individuazione di misure di rigore, il prefetto di Foggia, Raffaele Grassi, per l’incontro di calcio in programma presso lo stadio “Monterisi” di Cerignola per il giorno 29 settembre 2019 tra le squadre dell’Audace Cerignola e del Foggia Calcio, ha adottato la seguente disposizione: la vendita dei tagliandi ai soli residenti nel Comune di Cerignola, esclusivamente nelle ricevitorie individuate dalla società sportiva “Audace Cerignola”, sotto la responsabilità della stessa, previa esibizione da parte dell’acquirente di un documento di identità che attesti la residenza nel predetto Comune, sino alle ore 19.00 del giorno antecedente la gara”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy