Coppa di Svizzera allo Young Boys, ma due giocatori vengono alle mani e il Basilea diserta la premiazione

Coppa di Svizzera allo Young Boys, ma due giocatori vengono alle mani e il Basilea diserta la premiazione

Young Boys: battuto il Basilea in finale e double svizzero, prima però degli screzi finali…

di Redazione DDD

Trentatré anni dopo l’ultima volta, i gialloneri dello Young Boys hanno vinto la Coppa Svizzera, la settima, battendo per 2-1 in finale il Basilea guidato dal partente Koller. L’occasione per i bernesi era ghiotta e sono riusciti a farsi trovare puntuali all’appuntamento con la storia vincendo, nuovamente 62 anni dopo, sia il campionato svizzero che la Coppa nazionale nella stessa stagione.

Allo stadio Wankdorf, il Basilea ha provato a tenere alto il ritmo ed è partito bene, ma il gol del 31enne centrocampista svizzero Valentin Stocker è stato annullato dal VAR dopo 29 minuti di gioco. Il Basilea ha insistito e ha segnato con Alderete poco prima dell’intervallo. Nella ripresa si è invece sbloccato lo Young Boys: prima il pareggio al 50esimo minuto con Nsame e poi il 2-1 decisivo di Spielmann, subentrato pochi minuti prima, nel finale, con un tiro dalla distanza passato tra le mani di Nikolic.

Dopo il fischio finale, momento di tensione. Durante le classiche strette di mano Van Wolfswinkel, all’ultima partita con la maglia del Basilea, è arrivato alle mani con Nsame e solo grazie all’intervento dei compagni del camerunense i due si sono separati. Dopo l’episodio, i giocatori del Basilea sono andati negli spogliatoi senza aspettare la premiazione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy