Derby Barça B-Espanyol B: cori nazisti, minacce di morte e dileggio a Dani Jarque – Reclamo ufficiale Espanyol!

Derby Barça B-Espanyol B: cori nazisti, minacce di morte e dileggio a Dani Jarque – Reclamo ufficiale Espanyol!

Dani Jarque è morto 10 anni fa…Il gruppo di “tifosi” Boixos Nois del Barcellona si è scagliato anche contro il capo del servizio di sicurezza del Barça stesso

di Redazione DDD

Il derby di Segunda Division B tra Barcellona B ed Espanyol B questo sabato allo stadio Johan Cruyff ha visto la vittoria del Barça B per 2-0. Ma il risultato calcistico è passato in secondo piano e le polemiche stanno crescendo di tono, perchè durante la gara alcuni sostenitori del Barça hanno urlato ad alta voce alcuni proclami nazisti. E non solo perchè, sempre nei cori “incriminati”, è stata auspicata la morte di Lluís Venteo, coordinatore sportivo dei Mossos della regione della polizia metropolitana di Barcellona.

Il gruppi di tifosi Boixos Nois ha insultato giocatori e tifosi rivali con slogan del tipo “Morte all’Espanyol” o “Perico, ricordati che sei una schifezza”. Un’altra delle canzoni ha deriso e dileggiato la figura di Dani Jarque, il capitano dell’Espanyol che è morto improvvisamente più di 10 anni fa. I radicali cantavano: “Se Dani Jarque segna un gol, sarebbe un gol fantasma”.

Di fronte alla raffica di critiche, nessuna dichiarazione pubblica o dichiarazione è stata fatta direttamente dal Barcellona, ​​ma le fonti del club hanno fatto trapelare un messaggio di “tolleranza zero per qualsiasi tipo di comportamento violento”. Sugli insulti ascoltati allo stadio Miniestadi, il Barça ha ricordato anche che al 34esimo minuto del primo tempo un gruppo di tifosi ha acceso fumogeni e che questi tifosi sono stati sfrattati dagli agenti di sicurezza del Barça in collaborazione con il Mossos d’Esquadra.

In ogni caso non è la prima volta che la presenza del Boixos Nois ha offuscato una partita della Seconda Divisione al Miniestadi. Dopo che il club ha espulso il gruppo extra dal Camp Nou durante la presidenza di Joan Laporta, la loro presenza alle gare del Barcellona è stata limitata alle partite del Barça B.
Si apre in ogni caso un nuovo capitolo: l’Espanyol riferirà i fatti al Comitato delle Competizioni spagnolo per le azioni che “incitano alla violenza, al razzismo, alla xenofobia nel mondo del calcio” .

L’annuncio è stato fatto dal direttore della comunicazione del team espanyolista, Agustín Rodríguez. Con questa lamentela ufficiale, il club vuole impedire che tali incidenti si ripetano in altre partite. Tra i canti offensivi, è stato bersagliato anche lo stesso coordinatore sportivo a Barcellona dei Mossos, il servizio d’ordine interno al club catalano, Lluís Venteo, che è responsabile della sicurezza delle partite del Barça e che ha organizzato il dispositivo di polizia durante il recente SuperClasico Barça-Madrid. Dal canto suo, il Barcelona sembra entrato nell’ordine di idee di fare una dichiarazione pubblica su questi eventi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy