Europei 2021 e Nations League, l’uomo in più per la Bosnia sarà il proprio pubblico

Duemila persone assisteranno al doppio appuntamento europeo della Nazionale bosniaca guidata da Edin Dzeko

di Redazione Derby Derby Derby

di Nicolò Pompei

Irlanda del Nord e Olanda, sono questi gli ostacoli che intralciano il cammino di Dzeko e compagni nelle due massime competizioni europee.

Vietato sbagliare quindi, soprattutto contro gli irlandesi, dato che una sconfitta significherebbe addio sogno Europei. L’8 ottobre a Sarajevo sarà una battaglia e i bosniaci dovranno farsi trovare pronti.

Ecco però che il vento inizia subito a soffiare dalla loro parte; la UEFA giovedì primo ottobre ha dato il via libera ai tifosi per occupare fino al 30% della capacità dello stadio nelle partite delle competizioni europee, dove le autorità locali lo consentono.

I bosniaci non se lo faranno ripetere due volte, ed ecco il comunicato che permetterà a 2.000 persone di assistere al doppio appuntamento europeo.

Vittoria che andrà conquistata sul campo, ma di certo è una notizia che fa sorridere tutto il mondo del calcio e soprattutto i giocatori del paese balcanico, che potranno contare sulla spinta dei propri tifosi.

Tante norme sanitarie da rispettare, ma anche tanta voglia di tornare a riempire le tribune degli stadi.

Questo è solo un primo passo verso un ritorno alla normalità che sembra sempre più vicino.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy