Genoa, il ds Faggiano racconta tutto: “Stando così le cose, a Verona giocheremo con la Primavera”

Mercato e Covid nelle parole del dirigente genoano

di Redazione DDD

Doppio punto della situazione da parte del ds del Genoa Daniele Faggiano a Radio Punto Nuovo: sul mercato finito da pochi giorni e sulla vicenda Covid che riguarda in pieno e da vicino proprio i genovesi. Eloquenti le parole di Faggiano: “Sembra di allenarsi con una squadra di calcio a 5. Il tampone è stato fatto di nuovo ai primi positivi e gli altri che sono risultati positivi ancora devono fare il secondo tampone dopo il primo positivo. I 10 positivi sono quelli che hanno fatto il secondo tampone, ma abbiamo comunque 17 giocatori inutilizzabili. Quel che molti non sanno, è che tra i tredici disponibili ci sono anche i primavera. Quindi, in queste condizioni, noi alla ripresa giocheremmo a Verona con la Primavera. Per ora i giocatori sono positivi e da positivi ovviamente non possono allenarsi, deciderà il presidente Preziosi se chiedere il parere alle Asl. E ci volevano far giocare a metà settimana col Torino per recuperare, è incredibile. Adesso ci sono le liste: è ridicolo in un momento del genere con il Covid avere le liste. Alcuni giocatori non sono andati via per il Covid”.

Il mercato del Genoa e la questione Schone: “Fuori lista? Schone fa parte del gruppo squadra ed ha diritto ad allenarsi”. Al Secolo XIX ha aggiunto: “Una decisione dolorosa ma necessaria, abbiamo voluto dare un segnale preciso. Dal punto di vista tecnico un mese fa avevamo deciso di puntare su Badelj e lo avevamo comunicato a Schone. Sono state fatte altre scelte, questa esclusione ne è una conseguenza”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy