Gunnersaurus, gara di solidarietà: Ozil “Pago io lo stipendio…”, De Roon “Atalanta, prendiamolo noi…”

I tifosi dei Gunners non vogliono dire addio ad un’icona

di Redazione DDD

di Marco Alborghetti –

Mesut Ozil si offre di pagare lo stipendio di Gunnersaurus in modo che possa mantenere il lavoro di mascotte all’Arsenal. Jerry Quy ha interpretato il ruolo della mascotte dell’Arsenal per 27 anni, ma è stato licenziato il giorno della scadenza del trasferimento perché i tifosi non possono più frequentare gli stadi per le partite.

Proprio in un recente articolo avevamo parlato del triste licenziamento di Gunnersaurus, storico dinosauro mascotte da quasi 30 anni dell’Arsenal. Ebbene, in seguito alla clamorosa notizia, i tifosi deli Gunners hanno deciso di agire e in fretta, pur di salvare il posto alla mascotte. Un tifoso ha voluto lanciare su GoFundme una raccolta fondi, aprendo anche il profilo Twitter Save Gunnersaurus. Un’incona del club e non possiamo lasciare che si estingua”, gridano a gran voce i tifosi.  In poco meno di 24 ore, sono state raccolte oltre 9mila sterline, segno che l’affetto dei tifosi non potrà mai estinguersi.

ATALANTA E SIVIGLIA: SFIDA SOCIAL PER L’ADOZIONE

La notizia del licenziamento nel giro di poche ore ha fatto il giro dei social, che come sempre hanno mostrato tanta solidarietà.

Il Siviglia ha provato ad annunciarlo, ma anche a Bergamo qualcuno ci ha fatto un pensierino. Sui suoi profili il centrocampista dell’Atalanta Marten De Roon ha messo un’immagine del dinosauro vestito con la maglia nerazzurra, chiedendo alla società se per caso fosse rimasto libero un posto di lavoro.

Una sfida alla solidarietà che sta scaldando il cuore di piccini e grandi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy