I due dossier: Emirates per Gazidis e Rebic per Giampaolo

I due dossier: Emirates per Gazidis e Rebic per Giampaolo

Il Milan punta a rinnovare con Emirates, mentre Giampaolo deve accelerare l’inserimento dei nuovi

di Redazione DDD

di Mattia Marinelli –

Emirates è uno sponsor storico e il Milan sta trattando il rinnovo: sfida importante per Ivan Gazidis. Altri i pensieri di Giampaolo: la rosa con 25 giocatori non è troppo abbondante, ma il tecnico ha alternative in tutte le posizioni. Ballottaggi in vista. Fino a gennaio, dopo la frammentazione estiva del mercato, la rosa sarà questa e l’allenatore potrà finalmente lavorare su quei concetti trasmessi finora con tempistiche diverse. Intanto, si va alla scoperta di Rebic, oggi a Milanello. Il croato, acquistato all’ultimo giorno di mercato, non si è ancora allenato a Milanello. Rebic andrà subito in campo a Verona? Giampaolo ha sempre privilegiato chi ha avuto tempo di apprendere i suoi concetti. Possibile uno spezzone di gara.

Ancora mercato? Il Wolverhampton, dopo Cutrone, punta su un altro rossonero. Il club inglese aveva provato a prendere Kessie, senza successo, all’ultimo giorno di mercato, con una offerta vicina ai 30 milioni di euro. Bilancio sempre sotto controllo Uefa, ma ora la parola passa al campo. I tempi per il ritorno in squadra di Bonaventura ora sembrano abbastanza maturi. Chi lo vede come trequartista e chi come mezzala sinistra in un eventuale 4-3-3. La sosta per le nazionali ha dato a Jack altro tempo per mettere benzina nelle gambe. Bonaventura morde il freno. A proposito, Kessie non aveva voglia di lasciare il Diavolo ed è stato ben felice di non dover fare le valige. Adesso tocca a lui dare più efficacia al suo gioco. Una sorta di bivio. Kessie è rimasto e ora deve compiere il salto di qualità diventando un giocatore cardine.

Dopo la sosta delle nazionali; negli ultimi 12 anni, rossoneri in affanno. Il Milan ha fatto solo 7 punti nelle ultime 11 riprese di campionato di settembre, con un unico successo, il pirotecnico 4-5 di Parma nel settembre 2014. Lo scorso anno, il 16 settembre 2018, Cagliari-Milan 1-1. La passione ritrovata invece è il Monza, un mini-Milan, è l’elisir di Berlusconi. L’idea, il progetto e quei 13 milioni di investimenti. Galliani felice: “Bello vedere Berlusconi così tifoso”. L’a.d. del club: “Due giocatori per ruolo, così si vince. E con i nostri cambi…”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy