Il Cosenza si ribella dopo il gol non gol nel derby: “Federazione vogliamo risposte!”

Il Cosenza si ribella dopo il gol non gol nel derby: “Federazione vogliamo risposte!”

Duro comunicato del presidente del Cosenza: allo studio misure senza precedenti. Ritiro della squadra? Dimissioni?

di Redazione DDD

Dopo l’ errore arbitrale che ha danneggiato il Cosenza, con la clamorosa svista del gol non assegnato a Sciaudone per il pareggio nel derby calabrese contro il Crotone che a giudizio dei cosentini aveva preparato il derby lamentandosi dell’arbitro, ecco che da Cosenza il presidente Guarascio annuncia battaglia con un comunicato molto duro: “Quanto è avvenuto ieri sera allo stadio Marulla è l’ennesimo episodio di un campionato che ormai non ha più nulla di legale. Il vaso è colmo e sto seriamente pensando a gesti clamorosi ed eclatanti visto che di calcio giocato non si può più nemmeno parlare e non ha alcun senso. Qui siamo alla farsa se non ci trovassimo di fronte ad una tragedia. Il complesso dell’arbitraggio di ieri sera, al di là ed oltre il goal non visto che rimanda ad un altro enorme problema non risolto sul non uso delle tecnologie più elementari nel secondo torneo italiano, lascia di stucco e genera interrogativi pesanti anche sulla scelta del designatore, visti i precedenti recenti dell’arbitro in questione per Crotone e Cosenza”.

Cosenza tuona

Poi la minaccia del presidente Guarascio: “O avrò risposte dai vertici federali in tempi brevi e certi o adotterò misure che non hanno precedenti nella storia del calcio italiano. Il Cosenza e Cosenza meritano rispetto”.

Cosenza, che fai?
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy