DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

L'ESPANYOL SBARRA LA STRADA

Il derby dice no: l’Espanyol nega il suo stadio al Barça durante il remake del Camp Nou

BARCELONA, SPAIN - DECEMBER 01: General view outside the stadium prior to the La Liga match between RCD Espanyol and CA Osasuna at RCDE Stadium on December 01, 2019 in Barcelona, Spain. (Photo by David Ramos/Getty Images)

Il Barcellona potrebbe giocare le partite casalinghe, durante la ristrutturazione del Camp Nou, allo stadio RCDE, feudo dell'Espanyol? L'amministratore delegato dei "pappagalli", José María Durán, ha completamente escluso la possibilità.

Redazione DDD

Il Barcellona vuole che il suo Camp Nou venga ristrutturato e ringiovanito. La dirigenza del Barça prevede, se non ci saranno battute d'arresto a impedirlo, di rimodellare il proprio stadio nella stagione 2023-24. Cioè, entro tre annate, contando quello attuale. Durante questo processo, i 'culés' dovrebbero contestare i loro impegni ufficiali come padroni di casa in un altro stadio. In questo frangente, si ipotizzava che l'Espanyol avrebbe "prestato" il proprio campo: l'RCDE Stadium. Tuttavia, l'amministratore delegato dei "pappagalli", José María Durá, ha escluso questa possibilità in una dichiarazione davanti ai media questo giovedì: "Pensiamo che sia solo una illazione, noi non la contempliamo. Il prato non sarebbe preparato per una tale intensità di partite. Non è una questione realistica".

 (Photo by Alex Caparros/Getty Images)

Ha anche analizzato la ripresa dei contagi in Spagna, che potrebbe ulteriormente inasprire i limiti di capienza negli stadi di calcio. "E' una realtà che la pandemia si stia nuovamente espandendo, ci sono stati positivi in ​​altre squadre e bisogna essere prudenti", ha detto, anche se in seguito ha chiarito: "È stato dimostrato che gli stadi sono luoghi sicuri, che non ha senso fare restrizioni in un luogo  all'aria aperta in cui si va con la mascherina”.

tutte le notizie di